Innaffiare le piante con acqua distillata: è acqua distillata per piante

L'acqua distillata è un tipo di acqua purificata ottenuta facendo bollire l'acqua e quindi condensando il vapore. L'uso di acqua distillata sulle piante sembra avere dei vantaggi, poiché innaffiare le piante con acqua distillata fornisce una fonte di irrigazione priva di impurità che può aiutare a prevenire l'accumulo di tossicità.


Perché utilizzare l'acqua distillata per le piante?

L'acqua distillata fa bene alle piante? Le opinioni sono discordanti, ma molti esperti di piante sostengono che sia il miglior liquido, soprattutto per le piante in vaso. Apparentemente, riduce le sostanze chimiche e i metalli contenuti nell'acqua del rubinetto. Questo, a sua volta, fornisce una fonte di acqua pulita che non danneggerà le piante. Ciò dipende anche dalla tua fonte d'acqua.

Le piante hanno bisogno di minerali, molti dei quali possono essere trovati nell'acqua del rubinetto. Tuttavia, un eccesso di cloro e altri additivi possono potenzialmente danneggiare le tue piante. Alcune di esse sono particolarmente sensibili, mentre ad altre non importa se utilizzi l'acqua del rubinetto.

La distillazione dell'acqua avviene tramite ebollizione e raccolta del vapore. Durante il processo vengono rimossi metalli pesanti, prodotti chimici e altre impurità. Il liquido risultante è puro e privo di contaminanti, batteri e altri corpi viventi. In tal senso, somministrare acqua distillata alle piante aiuta a evitare qualsiasi accumulo tossico.


Come fare dell'acqua distillata per le piante

Se vuoi provare ad annaffiare le piante con acqua distillata, puoi acquistarla nella maggior parte dei negozi di alimentari o crearla in casa. Puoi acquistare un kit di distillazione, spesso reperibile nei reparti di articoli sportivi o costruirlo con articoli per la casa comuni.

Prendi una grande pentola di metallo parzialmente riempita con acqua di rubinetto. Quindi, trova una ciotola di vetro che galleggi nel contenitore più grande. Questo è il dispositivo di raccolta. Metti un coperchio sulla pentola grande e accendi il fuoco. Metti dei cubetti di ghiaccio sopra il coperchio. Questi favoriranno la condensa che si raccoglierà nella ciotola di vetro.

Dopo l'ebollizione, i resti della pentola grande saranno fortemente intrisi di contaminanti, quindi è meglio buttarli fuori.


Utilizzare l'acqua distillata sulle piante

Il National Student Research Center ha condotto un esperimento annaffiando delle piante con acqua di rubinetto, salata, e distillata. Le piante che hanno ricevuto acqua distillata hanno avuto una crescita migliore e più foglie. Anche se sembra promettente, a molte piante non importa se utilizzi l'acqua del rubinetto.

Le piante da esterno utilizzano il terreno per filtrare eventuali minerali o contaminanti in eccesso. Sono le piante all'interno di vasi o contenitore quelle di cui ci si dovrebbe preoccupare. Il contenitore intrappolerà le tossine nocive che possono accumularsi a livelli malsani.

Quindi le tue piante d'appartamento sono quelle che trarranno maggiori benefici dall'acqua distillata. Tuttavia, dare alle piante acqua distillata di solito non è necessario. Guarda la crescita e il colore delle foglie e se sembra sorgere qualche sensibilità, passa dal rubinetto al distillato.

Osservazioni:: Puoi anche lasciare riposare l'acqua del rubinetto per circa 24 ore prima di usarla sulle piante in vaso. Ciò consente alle sostanze chimiche, come cloro e fluoro, di dissiparsi.

Immagine di Ronstik


Un commento su “Innaffiare le piante con acqua distillata: è acqua distillata per piante”

Lascia un commento