Evitare problemi di acqua succulenta: che tipo di acqua usare per le piante grasse

Proprio quando pensi di aver capito le piante succulente di facile manutenzione, senti che l'acqua del tuo rubinetto fa male alle piante. L'uso del tipo sbagliato di acqua a volte crea problemi che si verificano quando meno te lo aspetti. Continua a leggere per saperne di più sul tipo di acqua da usare per le piante grasse in casa e in giardino.

Problemi di acqua succulenta

Se ci sono macchie sulle foglie delle tue piante grasse o un accumulo bianco sul terreno o su un contenitore di terracotta, potresti usare acqua inappropriata per le piante grasse. L'acqua sbagliata può rendere il terreno alcalino, non una buona situazione di crescita. Molti coltivatori domestici hanno inconsapevolmente causato danni alle piante quando annaffiano cactus e piante grasse con l'acqua del rubinetto.

Se l'acqua del rubinetto proviene da una fonte comunale (acqua di città), probabilmente contiene cloro e fluoro, nessuno dei quali ha nutrienti benefici per le tue piante. Anche l'acqua di pozzo filtrata per essere addolcita include sostanze chimiche che si traducono in sali e acqua alcalina. L'acqua del rubinetto dura ha una quantità significativa di calcio e magnesio, che causa anche problemi di irrigazione succulenta. A volte, lasciare riposare l'acqua per un giorno o due prima di usarla migliora la qualità e lascia il tempo per dissipare alcune sostanze chimiche, ma non sempre.

Acqua ideale per piante grasse

L'intervallo di pH ideale è inferiore a 6.5, giusto a 6.0 per la maggior parte delle piante grasse, che è acido. Puoi acquistare un kit di test per determinare il pH della tua acqua e prodotti per abbassare il pH. L'aggiunta di aceto bianco o cristalli di acido citrico può abbassare il pH. Ma devi comunque conoscere il pH dell'acqua del rubinetto per assicurarti di aggiungere la quantità corretta. Puoi anche acquistare acqua distillata. La maggior parte di queste opzioni sono fastidiose e possono diventare costose, a seconda di quante piante devi annaffiare.

Una soluzione più semplice e naturale è raccogliere l'acqua piovana per annaffiare le piante grasse. La pioggia è acida e rende le radici succulente in grado di assorbire meglio i nutrienti. L'acqua piovana ha azoto, noto per essere benefico per le piante tradizionali, ma spesso sconsigliato per l'uso nell'alimentazione delle piante grasse. Tuttavia, non sembra essere un problema se trovato nell'acqua piovana. La pioggia diventa ossigenata mentre cade e, a differenza dell'acqua del rubinetto, passa questo ossigeno all'apparato radicale succulento, mentre scarica i sali accumulati dal terreno delle piante.

Le piante grasse e l'acqua piovana sono una combinazione perfetta, entrambe naturali e manipolate dalle loro condizioni attuali. Mentre il processo di raccolta dell'acqua piovana è spesso dispendioso in termini di tempo e dipende dal tempo, vale la pena fare uno sforzo quando si cerca il modo migliore per annaffiare le piante grasse.

Ora che conosci le opzioni, puoi decidere quale tipo di acqua usare per le piante grasse mentre osservi i risultati sulle tue piante.

Immagine di Zephyr18

Lascia un commento