Le piante possono pulire il suolo: scopri le piante che puliscono il suolo contaminato

Le piante che puliscono il suolo contaminato sono in fase di studio e attualmente vengono utilizzate già in alcuni luoghi. Invece di una massiccia pulizia che rimuove il suolo, le piante possono assorbire e immagazzinare in sicurezza quelle tossine per noi.

Phytoremediation - Clean Up Soil with Plants

Le piante assorbono e utilizzano i nutrienti dal suolo. Ciò si estende all'assorbimento di tossine nel suolo, fornendoci un modo utile e naturale per pulire i terreni contaminati. L'inquinamento da metalli tossici al deflusso minerario e ai prodotti petrolchimici rende il suolo dannoso e persino inutilizzabile.

Un modo per affrontare il problema è con la forza bruta: rimuovi semplicemente il terreno e mettilo da qualche altra parte. Ovviamente, questo ha seri limiti, inclusi costi e spazio. Dove dovrebbe andare il suolo contaminato?

Un'altra soluzione è usare le piante. Le piante che possono assorbire determinate tossine possono essere collocate in aree di contaminazione. Una volta che le tossine sono bloccate, le piante possono essere bruciate. La cenere risultante è leggera, piccola e facile da riporre. Questo funziona bene per i metalli tossici, che non vengono bruciati quando la pianta viene trasformata in cenere.

Come possono le piante pulire il suolo?

Il modo in cui le piante lo fanno può variare a seconda della specie e della tossina, ma i ricercatori hanno capito come almeno una pianta assorbe una tossina senza danni. I ricercatori in Australia hanno lavorato con una pianta della famiglia della senape, il crescione (Arabidopsis thaliana), e hanno trovato un ceppo suscettibile di avvelenamento da cadmio nel suolo.

Da quel ceppo con DNA mutato, hanno scoperto che le piante senza la mutazione erano in grado di assorbire in sicurezza il metallo tossico. Le piante lo raccolgono dal terreno e lo attaccano a un peptide, una piccola proteina. Quindi lo conservano in vacuoli, spazi aperti all'interno delle celle. È innocuo.

Impianti specifici per terreni contaminati

I ricercatori hanno scoperto piante specifiche in grado di eliminare alcune tossine. Alcuni di questi includono:

  • I girasoli sono stati usati per assorbire le radiazioni sul sito del disastro nucleare di Chernobyl.
  • Le senape possono assorbire il piombo e sono state utilizzate nei parchi giochi di Boston per proteggere i bambini.
  • I salici sono ottimi assorbitori e immagazzinano metalli pesanti nelle loro radici.
  • I pioppi assorbono molta acqua e con essa possono assorbire idrocarburi dall'inquinamento petrolchimico.
  • Il pennycress alpino, hanno scoperto i ricercatori, può assorbire diversi metalli pesanti quando il pH del suolo viene regolato per essere più acido.
  • Diverse piante acquatiche tolgono metalli pesanti dal terreno, comprese le felci d'acqua e il giacinto d'acqua.

Se hai composti tossici nel tuo terreno, contatta un esperto per un consiglio. Per qualsiasi giardiniere, tuttavia, avere alcune di queste piante nel cortile potrebbe essere utile.

Immagine di Mny-Jhee

Lascia un commento