Le violette africane hanno bisogno di fertilizzante: scopri come nutrire le violette africane

Le violette africane sono una delle piante d'appartamento in fiore più affascinanti disponibili. Hanno una dolce innocenza all'antica che piace a tutti. Ci sono solo alcune semplici regole per la coltivazione delle violette africane. I bisogni di acqua e luce sono due di questi, ma altrettanto importante è come nutrire le piante di violetta africana. Il tipo di cibo è fondamentale quando si nutrono le violette africane perché alcune fonti dicono che i nutrienti possono effettivamente danneggiare la pianta.

Le violette africane hanno bisogno di fertilizzante?

Le violette africane richiedono una manutenzione piuttosto bassa. Hanno bisogno di un'esposizione adeguata, di calore e di tenere l'acqua lontana da quelle foglie, ma di solito continuano a produrre quei dolci fiori per gran parte dell'anno. Per mantenere la tua viola in buona salute, deve essere nutrita. Quando, come e con quali domande risponderemo.

Quasi tutte le piante hanno bisogno di macro e micronutrienti adeguati, nonché di vitamine solubili e le violette africane non fanno eccezione. Il fertilizzante alla viola africana deve essere solubile in acqua e in un rapporto appositamente sviluppato per le esigenze della pianta.

Il momento migliore per concimare le violette africane è in primavera, quando la pianta cresce attivamente. Evita di nutrire le violette africane in inverno. Alcuni coltivatori dicono di non concimare le piante durante la fioritura, mentre altri sostengono il processo. Tuttavia, considerando che la fioritura priva la pianta di energia, sembrerebbe logico che i nutrienti utilizzati debbano essere reimmessi nel terreno per essere assorbiti dalla pianta.

Informazioni sul fertilizzante viola africano

Non tutti i cibi vegetali sono uguali. Le violette africane hanno bisogno di una certa percentuale di azoto, fosforo e potassio più tracce di minerali. Il rapporto consigliato per le violette africane è 14-12-14. Esistono formule commerciali disponibili specificamente per fertilizzare le violette africane, ma molte di queste utilizzano l'urea come fonte di azoto. In determinate condizioni, l'urea può bruciare le radici della pianta.

Una formula che utilizza nitrato di ammonio può essere un po 'più costosa ma è più delicata sulle radici. Nei casi in cui la pianta non fiorisce bene, usa una formula con una quantità maggiore di fosforo.

Come nutrire le piante di violetta africana

Queste piccole piante hanno bisogno di nutrirsi ogni 4-6 settimane durante il loro periodo di crescita. Prima di nutrirlo, inumidisci bene il terreno. Usa una formula in polvere liquida o solubile che fornisca una consegna immediata. Se stai usando un liquido concentrato, segui le istruzioni del produttore per la diluizione.

Le riserve idriche comunali possono contenere cloro e dovrebbero essere lasciate riposare per 24 ore prima di preparare il fertilizzante alla viola africana. Il cloro in eccesso è tossico per le piante. Per un percorso più organico, puoi anche usare getti di vermi, tè di compost diluito o emulsione di pesce. Questi sono principalmente azoto, tuttavia, quindi aggiungi un po 'di guano di pipistrello, che è disponibile per l'acquisto.

Per evitare l'accumulo di sali tossici depositati nel terreno, lavare il contenitore almeno quattro volte all'anno e pulire i sali incrostati dal bordo superiore.

Immagine di AnnMat

Lascia un commento