Potatura delle margherite africane: suggerimenti su come e quando tagliare le margherite africane

Originaria del Sud Africa, la margherita africana (Osteospermum) delizia i giardinieri con una profusione di fiori dai colori vivaci durante la lunga stagione di fioritura estiva. Questa pianta resistente tollera la siccità, il terreno povero e persino una certa quantità di abbandono, ma premia le cure regolari, incluse le potature occasionale. Impariamo le nozioni sulla potatura delle margherite africane.

Potatura margherita africana

La margherita africana è una pianta perenne nei climi caldi della zona di rusticità USDA 9 o 10 e oltre, a seconda della varietà. In altre zone, la pianta viene coltivata come annuale. Per mantenerle sani e fioriti, è utile avere alcune informazioni su come potare le piante di margherite africane, che possono consistere in pizzicature, taglio delle parti secche e potature.

  • Pizzicare le giovani margherite africane due o tre volte all'inizio della stagione di crescita crea uno stelo robusto e una pianta piena e cespugliosa. Basta pizzicare le punte della nuova crescita, rimuovendo il gambo sul secondo set di foglie. Evita di pizzicare la pianta dopo che sono apparsi i boccioli dei fiori, ciò ne ritarderebbe la fioritura.
  • Taglia le parti secche, ciò comporta il pizzicamento o il taglio dei fiori appassiti fino alla successiva serie di foglie, è un modo semplice per incoraggiare una fioritura continua per tutta la stagione. Se il fiore non è secco, produrrà semi e la fioritura cesserà molto prima di quanto desideri.
  • Come molte piante, le margherite africane possono diventare lunghe, soprattutto in piena estate. Un leggero assetto mantiene la pianta pulita e ordinata incoraggiando al contempo nuove fioriture. Per eseguire una potatura estiva, utilizza le cesoie da giardino per rimuovere da un terzo a metà di ogni stelo, prestando particolare attenzione ai rami più vecchi. Il taglio stimolerà la crescita di nuove foglie fresche.

Quando tagliare le margherite africane

Se vivi nella zona di rusticità USDA 9 o superiore, le margherite africane perenni beneficiano di una potatura annuale. Pota la pianta nel tardo autunno o all'inizio della primavera. Entrambi i periodi sono accettabili, ma se vuoi che il tuo giardino sia ordinato durante l'inverno, potresti voler potare in autunno.

D'altra parte, se apprezzi l'aspetto e le forme della margherita africana, potresti voler aspettare fino all'inizio della primavera. Aspettare fino alla primavera fornisce anche seme e riparo per gli uccelli canori oltre a offrire protezione per le radici, soprattutto quando le foglie isolanti sono intrappolate negli steli morti.

Immagine di KuLouKu

Lascia un commento