Metodi di controllo del canguro: controllo dei canguri nel paesaggio

I canguri sono incredibili creature selvagge e semplicemente guardarli nel loro habitat naturale è un'esperienza piacevole. Tuttavia, i canguri in giardino possono essere più un fastidio che un piacere a causa delle loro abitudini di pascolo. Mangeranno quasi tutto, dalle rose pregiate alle verdure curate con cura. I metodi di controllo del canguro variano da giardiniere a giardiniere, ma puoi scoraggiare gli animali senza ricorrere a sparare o avvelenarli. Continua a leggere per alcuni suggerimenti su come controllare i canguri nel tuo giardino.

Come controllare i canguri

I giardinieri in Australia e in regioni simili devono vedersela con tutti i tipi di fauna selvatica. Il controllo dei canguri è un argomento popolare nel forum e persino il governo è stato coinvolto con suggerimenti su come respingere questi grandi marsupiali. I canguri salteranno facilmente una recinzione di 6 piedi e sono attratti da tutta la flora interessante e diversificata in un giardino ornamentale o di produzione. La loro ampia dieta erbacea abbraccia molte specie di piante native e introdotte. Sono particolarmente attratti dall'orto e possono decimare le giovani piante non protette prima che raggiungano la produttività.

Ci sono molte strategie implementate per ridurre al minimo i danni "roo" nel giardino. Alcuni proprietari terrieri distribuiscono il cibo a una certa distanza dal giardino per mantenere gli animali felici in modo che non abbiano bisogno di foraggiare nel paesaggio domestico. Altri erigono recinzioni estremamente alte con un successo minimo. Spray e deterrenti per i canguri abbondano, ma il successo è limitato e spesso è roba da folklore.

Sono disponibili molti oli e spray deterrenti commercializzati, ma l'opinione generale è che questi non valgono i soldi e offrono la stessa protezione dell'olio di serpente. L'uso di custodi sonici o lo spargimento di sangue o ossa in giardino sono rimedi casalinghi comuni al problema. Il primo sembra avere una certa efficacia, mentre il secondo è un affare puzzolente che potrebbe semplicemente attirare altri animali selvatici.

Semplici coperture in filo di pollo sui letti, pali robusti per sostenere le piante dal grande calpestio marsupiale e persino guardie acquistate per coprire le giovani piante fino a quando non sono autoportanti sono metodi di controllo del canguro più utili. Il passo più importante è proteggere le giovani piante nel loro primo anno, poiché sono tenere e attraenti e non possono riprendersi da una festa di canguro e da esemplari consolidati.

Piante che non sono appetibili per i canguri

Un modo ovvio per controllare i canguri è installare piante che non sono attraenti per loro. Questi potrebbero essere spinosi, fortemente profumati o vantano foglie pelose o appiccicose. Anche le piante legnose non sembrano costituire la loro dieta, poiché sono difficili da mangiare.

Le foglie di gomma sono sgradevoli ai canguri in giardino e si comportano bene nelle regioni in cui vagano questi grandi marsupiali. Altre scelte eccellenti sono:

  • Eucalipto
  • Bottlebrush
  • Paperbark
  • Grevillea
  • Acacia
  • Devil's Pins
  • Cespuglio di serpente

Erbe o cespugli fortemente profumati offrono bellissime alternative native che non sembrano attirare questi animali selvatici e includono:

  • Cespuglio di Emu
  • Boronia rossa
  • Mirto del fiume Swan
  • Daphne
  • Cespuglio di menta
  • Cespuglio di cera Geraldton

È necessaria una vigilanza costante quando ci si confronta con i danni del canguro. Tenere un cane può essere un modo semplice per controllare i canguri, a meno che Rover non sia un cane così carino da fare semplicemente amicizia con i Roos. Nel complesso, i repellenti acquistati non sono considerati efficaci. Progettare un giardino che riduca al minimo le piante attraenti per i canguri e utilizzare coperture facili durante lo sviluppo iniziale della pianta sembra essere il modo più semplice, sicuro e produttivo per ridurre i danni pur permettendoti di goderti questi divertenti marsupiali.

Immagine di tracielouise

Lascia un commento