Molibdeno e piante: importanza del molibdeno per la crescita delle piante

Il molibdeno è un minerale traccia importante per piante e animali. Si trova in terreni alcalini con alti livelli di pH. I terreni acidi sono carenti di molibdeno ma migliorano con il calcare. Come oligoelemento, il molibdeno per la crescita delle piante è un catalizzatore moderatamente importante per due attività enzimatiche molto importanti. Le piante possono tollerare livelli molto elevati di molibdeno, ma fanno male con poco o nessuno degli elementi.

Cos'è il molibdeno?

Il molibdeno è importante sia per le piante che per gli animali. Nella crescita delle piante, aiuta nei cicli di azoto, ossigeno e zolfo. I terreni sono le fonti di molibdeno per le piante. Il molibdato è la forma che le piante possono assorbire per ottenere l'elemento. I terreni sabbiosi e acidi contengono meno molibdeno disponibile per la crescita delle piante.

L'elemento è cruciale per le funzioni della nitrogenasi e della nitrato riduttasi, due enzimi importanti per la fissazione dell'azoto e la riduzione dell'azoto. Non tutte le piante hanno bisogno della stessa quantità di molibdeno. Piante come cruciformi e legumi necessitano di quantità maggiori di minerale.

Molibdeno e piante

Anche come oligoelemento, il molibdeno per la crescita delle piante è un elemento essenziale. In assenza di una quantità sufficiente di minerale, le foglie diventano pallide e alla fine muoiono, i fiori non si formano e alcune specie di piante sperimentano lame fogliari malformate in una condizione chiamata coda di frusta.

I legumi non riescono ad acquisire i batteri necessari per fissare l'azoto ai loro nodi radicali. Anche la necrosi del tessuto cellulare e il malfunzionamento dei sistemi vascolari causano il decadimento generale della salute delle piante. Le colture come broccoli, cavolfiori, soia, trifoglio e agrumi sono le più colpite.

Usi del molibdeno nelle piante

Le piante richiedono una quantità minima di molibdeno per aiutare l'assimilazione dell'azoto. È anche importante per l'assorbimento del potassio. Gli usi del molibdeno in altre piante aumentano la salute e la crescita delle piante.

Nei legumi, le carenze sono le più evidenti. Questo perché i legumi si basano su un batterio simbiotico per fissare l'azoto, un nutriente essenziale per la crescita delle piante, ai noduli delle radici. I legumi trovano fondamentale fissare l'azoto ambientale ai nodi della pianta. La crescita dei nodi è ritardata nei terreni con un basso tenore di molibdeno. Quando sono presenti quantità sufficienti, le piante crescono più vigorosamente e il contenuto proteico dei legumi viene migliorato.

Aumentare il molibdeno nei terreni

La calcina diminuisce il pH del terreno o lo addolcisce per ridurre l'acidità. I terreni alcalini hanno più molibdeno disponibile rispetto a quelli acidi ed è più facile da assorbire per le piante.

Una delle fonti di molibdeno più comuni per le piante è attraverso l'applicazione fogliare. Poiché le piante hanno bisogno di pochissimo dell'elemento, l'introduzione fogliare è l'ideale. Le piante possono assorbire rapidamente il minerale ma l'eccesso non rimane nel terreno.

Ci sono anche molte formulazioni di fertilizzanti con molibdeno aggiunto, che funzioneranno bene per aumentare la disponibilità dell'elemento nella maggior parte delle piante.

Immagine di nmcandre

Lascia un commento