Piantare baccelli di semi di glicine – quando dovrei piantare semi di glicine

Un membro della famiglia dei piselli, la bella e profumata vite di glicine è originaria della Cina (Wisteria sinensis), del Giappone (Wisteria floribunda) e di parti del Nord America. Gli Stati Uniti iniziarono a importare il glicine nel 1800.

Il glicine è diventato una vite rampicante popolare per tralicci, sporgenze di terrazze, recinzioni ed edifici che prosperano meglio nelle zone di resistenza USDA da 4 a 9, a seconda della varietà. I graziosi fiori di glicine cadenti creano un ambiente inebriante per cortili, cortili e aree in cui l'ombra estiva è la benvenuta.

Glicine crescente dal seme

Sebbene le piante di glicine crescano abbastanza velocemente, se stai cercando di propagarne una dai baccelli, dovresti sapere che quando vengono avviate dal seme, possono impiegare quindici o più anni per fiorire e le piante risultanti non sono sempre fedeli al pianta madre.

Tuttavia, coltivare il glicine dal seme può essere divertente e può produrre una vite adorabile che un giorno produrrà fioriture. Se vuoi una pianta di glicine in fiore presto, è meglio propagarne una dalle talee.

Informazioni sui baccelli di semi di glicine

Se apri un baccello di glicine, vedrai semi che sono sfocati o lisci. I semi sfocati provengono da varietà asiatiche e i semi lisci sono nordamericani. Le varietà di glicine asiatiche sono le più aggressive e possono essere invasive.

Una pianta di glicine sana produrrà baccelli di semi a fine estate e autunno. I baccelli pendono dalla vite, proprio come i piselli. Per mantenere in fiore una pianta di glicine matura, è meglio tagliare i baccelli dei semi. Lasciati soli, i baccelli matureranno e avrai semi che sparano a diversi piedi intorno alla pianta. A meno che tu non voglia una fattoria di glicini, i semi non dovrebbero essere autorizzati a germogliare.

Come coltivare i semi di glicine

È meglio aspettare fino all'autunno per raccogliere i baccelli con cui vuoi lavorare. Una volta che la pianta matura ha perso le foglie, è il momento di scegliere i tuoi baccelli. Scegli i baccelli prima che si siano aperti e mettili in un luogo caldo e asciutto. Dovrai lasciarli asciugare completamente finché non diventeranno abbastanza fragili. Quando sei sicuro che siano completamente asciutti, girali per rilasciare i semi.

Se vuoi aspettare la primavera per iniziare i tuoi semi, mettili in un contenitore sigillato. Quando sei pronto per preparare i semi, immergili per una notte in acqua tiepida. Riempi i vasi di avviamento sterili con terreno sterile ben drenante, lasciando un vaso per ogni uno o due semi. Immergi il terreno finché non drena completamente dal fondo delle pentole.

Pianta i semi a una profondità di 2.5 cm o meno e posiziona i vasi dove saranno ad almeno 65 gradi F. (18 C.). Innaffia i vasetti non appena la superficie del terreno inizia ad asciugarsi. Puoi coprire i vasi con la plastica finché non compaiono i germogli. La germinazione può richiedere da uno a due mesi.

Quando dovrei piantare semi di glicine?

Gli esperti dicono che le piantine di glicine possono essere piantate all'aperto in primavera o in estate se sono cresciute almeno due serie di foglie o sono alte da 4 a 5 pollici (10-13 cm). Durante la semina, dovrai anche assicurarti che ci siano 45 giorni interi prima che sia previsto il primo gelo nella tua zona.

Pianta le tue piantine in un'area in pieno sole per almeno sei ore al giorno. Assicurati che il terreno sia ben drenante e pianta le piantine vicino a un muro, un traliccio o una recinzione.

Poiché il glicine è una vite a crescita rapida che può crescere di 10 metri o più in un anno, assicurati di dare alla tua pianta abbastanza spazio per allungarsi e arrampicarsi.

Ancora una volta, se speri di fiorire presto e non sei disposto ad aspettare fino a quindici o più anni per i fiori, le talee produrranno piante di glicine in fiore molto più rapidamente e le nuove piante replicheranno i tratti della pianta madre.

Immagine di michaf

Lascia un commento