Impara come coltivare e prendersi cura delle viti di glicine

Non c'è dubbio che la dolce fragranza del glicine profuma il giardino: le sue bellissime fioriture viola-blu o lavanda coprono questa vite a metà tarda primavera. Mentre coltivare il glicine è facile, dovresti fare attenzione, poiché può superare rapidamente tutto senza cure adeguate.

Cura della vite di glicine e glicine in crescita

Il fattore più importante da considerare quando si coltiva il glicine è la posizione. Il glicine è una vite volubile che richiede un supporto robusto e potature regolari per tenerlo sotto controllo. Le aree aperte circondate da prato che può essere facilmente falciato sono ideali per la coltivazione del glicine.

Il glicine non va bene al freddo, quindi assicurati che riceva molta luce solare.

Questa vite richiede un terreno profondo e ricco che sia un po 'umido ma tolleri molte condizioni del suolo.

Una volta piantate, la potatura è l'unico requisito importante per la cura della vite di glicine. Poiché questa vite è un coltivatore aggressivo, non è necessario concimare ed essere resistente alla siccità, il glicine richiede poca annaffiatura.

Formazione di viti di glicine e quando potare il glicine

Mentre il glicine è ottimo per coprire un pergolato o un pergolato, l'addestramento delle viti di glicine lo rende più facile da controllare. Tieni presente, tuttavia, che quando si coltivano le viti di glicine la varietà può presentare caratteristiche di gemellaggio diverse. Ad esempio, il glicine cinese (W. sinensis) si attorciglia in senso antiorario mentre la varietà giapponese (W. floribunda) è l'opposto, si attorciglia in senso orario.

Quando si allenano le viti di glicine, selezionare un gambo verticale e attaccarlo al supporto scelto. Rimuovere eventuali germogli laterali e continuare ad allenare la vite principale verso l'alto. I nuovi rami laterali possono essere addestrati secondo necessità per riempire gli spazi della struttura di supporto attaccandoli dove desiderato. Per ottenere i migliori risultati, tieni questi rami laterali distanziati di circa 18 pollici. Una volta che il glicine ha raggiunto l'altezza desiderata, pizzica o taglia la punta della vite principale per arrestarne la crescita.

Anche le viti di glicine allevate richiedono potature regolari; altrimenti, il glicine prenderà rapidamente il sopravvento su tutto ciò che incontra. Sapere come e quando potare il glicine è importante. Mentre la potatura regolare di nuovi germogli durante la stagione di crescita aiuta a mantenere la vite gestibile, il glicine richiede una potatura pesante anche nel tardo autunno o in inverno. Rimuovi qualsiasi legno morto o rami ammucchiati e taglia i rami laterali a circa un piede o giù di lì dal tronco principale. Rimuovere anche eventuali ventose dalla sua base.

Come propagare le viti di glicine

Imparare a propagare le viti di glicine è facile; tuttavia, farlo tramite seme non è una buona idea. Se scegli di propagarsi dal seme, immergili durante la notte e pianta. I semi dovrebbero germogliare entro poche settimane, ma tieni presente che la fioritura potrebbe non verificarsi per 10-15 anni, se mai.

Il modo migliore per propagare il glicine è attraverso talee prelevate in estate o stratificando i rami. Entrambi i metodi impiegheranno ancora dai tre ai quattro anni per la fioritura. Quando si stratificano i rami, scegliere un ramo flessibile e piegarlo a terra, posizionando alcuni centimetri nel terreno (con il nodo fogliare incluso). Appesantiscilo per fissarlo in posizione e permettergli di svernare. Entro la primavera dovrebbe avere abbastanza radici per la semina.

La crescita del glicine non deve essere una seccatura. Con un'adeguata cura della vite di glicine, come la potatura e l'allenamento delle viti di glicine, non c'è motivo per cui non puoi goderti questa bellissima pianta.

Immagine di thomas-bethge

Lascia un commento