Scopri i giardini di erbe medievali

Uno dei doveri domestici più importanti di una signora medievale era l'approvvigionamento e la raccolta di erbe, piante medicinali e radici. Le piante coltivate nei mesi estivi dovevano essere raccolte e conservate per l'inverno. Sebbene il grano e gli ortaggi fossero coltivati ​​nei campi del castello o del villaggio, la padrona di casa aveva un ruolo diretto nella crescita e nella raccolta delle erbe domestiche. Continua a leggere per conoscere gli orti medievali.

Giardini di erbe medievali

Nessuna signora rispettabile sarebbe senza la sua cassetta dei medicinali, che spesso si è rivelata un'ancora di salvezza per coloro che soffrivano di raffreddori e febbri invernali. L'impossibilità di assicurarsi un buon raccolto potrebbe fare la differenza tra la vita e la morte.

Erbe e piante coltivate nei giardini del maniero e del castello rientravano fondamentalmente in una delle tre categorie: uso culinario, medicinale o domestico. Alcune erbe rientrano in più categorie e alcune sono state coltivate per il loro valore ornamentale. Le piante puramente ornamentali, tuttavia, erano coltivate molto più raramente di quanto non lo siano oggi, e molte piante che consideriamo ornamentali ora avevano usi più pratici in tempi passati.

Ad esempio, Dianthus o "rosa" sono stati coltivati ​​in epoca medievale per usi culinari. I rosa avevano un sapore simile ai chiodi di garofano e venivano usati freschi per aromatizzare molti piatti estivi. Erano noti per il loro odore forte e gradevole e si credeva che promuovessero la salute generale. Il Dianthus coltivato oggi ha poco odore o sapore ed è coltivato principalmente per la sua bellezza.

Piante di erbe medievali

Piante erbacee culinarie

Le piante e le erbe aromatiche venivano coltivate per l'uso durante l'estate e venivano conservate per essere aggiunte ai piatti invernali. Erbe e verdure dovevano essere raccolte in quantità e conservate, solitamente mediante essiccazione, per durare durante i lunghi e faticosi mesi invernali. Alcune erbe erano in grado di resistere all'inverno nel terreno e fornivano una taglia per tutto l'anno. Le erbe spesso in grado di crescere in tutte le condizioni invernali, tranne le più rigide, includevano:

  • Salato invernale
  • Alcuni oreganos
  • Aglio ed erba cipollina

Altre piante dovevano essere raccolte ed essiccate.Queste includevano:

  • Basilico
  • Curry
  • Lavanda
  • Coriandolo
  • Dragoncello
  • Salvia
  • Rosmarino

Le erbe venivano solitamente essiccate in fasci appesi in un luogo fresco con un buon flusso d'aria per due o tre settimane. Le erbe essiccate potrebbero essere lasciate appese o potrebbero essere conservate in barattoli o coccio o utilizzate in unguenti e aceti. La gelatina di rosa canina era una delle preferite durante l'inverno. E le gelatine, le marmellate e i vini alle erbe hanno aggiunto varietà alle diete invernali.

Le erbe erano un'importante fonte di vitamine e sostanze nutritive durante i mesi invernali quando la vegetazione era scarsa. Le persone hanno anche fornito la varietà necessaria dai ripetuti piatti di carne e cereali in inverno. Inoltre, servivano da camuffamento per le carni diventate rancide o mal conservate.

Piante di erbe medicinali

Le erbe medicinali venivano coltivate ed essiccate per essere utilizzate durante l'inverno. Le erbe possono essere conservate essiccate fino a un anno senza perdere la loro potenza, oppure possono essere ridotte in polvere o aggiunte ai grassi per creare unguenti e paste. Questi includevano:

  • Autoguarigione
  • Partenio
  • Lavanda
  • Salvia
  • Menta piperita
  • Goosegrass
  • tanaceto
  • Dente di leone
  • Boneset

Corteccia di salice, aglio e alcune altre erbe e piante medicinali potrebbero essere raccolte durante tutto l'anno. L'autoguarigione, il Partenio e il salice venivano usati per spezzare e prevenire la febbre. Lavanda, salvia e menta piperita erano considerati coadiuvanti della digestione. Si credeva che il goosegrass e il boneet fossero utili per la guarigione delle rotture, nonché per tagli e lesioni. Il dente di leone era considerato un purgante e diuretico. Furono create e trasportate anche bustine per scongiurare malattie e addolcire l'aria. Servivano al duplice scopo di deodorante durante i mesi invernali quando fare il bagno era quasi impossibile.

Piante domestiche

Erbe domestiche incluse:

  • Lavanda
  • Rosmarino
  • Salvia
  • Limone
  • menta romana
  • Menta piperita
  • Prezzemolo

Tali erbe erano usate per addolcire l'aria e alleviare i parassiti. Lavanda, cedro e rosmarino sono ancora usati oggi per scoraggiare pulci e tarme.

Raccolta di erbe medievali

Come puoi immaginare, la raccolta di erbe e piante per l'uso invernale era molto importante per il castello, così come per la semplice capanna del paesano. Oggi puoi coltivare e asciugare le tue erbe invernali in modo abbastanza semplice. Le erbe si seccano quando vengono appese in due o tre settimane. Devono trovarsi in uno spazio buio e fresco con un ampio flusso d'aria.

A differenza delle matrone medievali, avrai la possibilità di chiudere con zip le tue erbe essiccate, aumentandone la longevità. Prima di usare qualsiasi erba, assicurati di sapere cosa sono. Fai attenzione a etichettare tutte le tue erbe prima di asciugarle. La salvia e il rosmarino possono essere abbastanza facili da identificare durante la crescita, ma le erbe sembrano ingannevolmente simili una volta essiccate.

Inoltre, fare attenzione a non essiccare erbe aromatiche (salvia, rosmarino, curry, basilico) fianco a fianco con erbe domestiche (lavanda, patchouli). Questa pratica ti aiuterà a evitare ulteriormente la confusione. E come con tutte le piante, stai attento e rispettoso dei loro usi. Coltivando e preservando erbe e piante, porterai avanti una tradizione che risale al Medioevo e anche prima!

Immagine di Jim Linwood

Lascia un commento