Tagliare le foglie della pianta ragno: come potare una pianta ragno

Le piante ragno (Chlorophytum comosum) sono un'altra pianta d'appartamento comunemente coltivata. Fanno eccellenti aggiunte ai cesti appesi con il loro fogliame lungo a forma di nastro e gli steli arcuati delle spiderettes che si rovesciano sui bordi. Per mantenere queste piante al meglio, a volte è necessario tagliare le foglie e le spiderette delle piante ragno.

Taglio delle foglie della pianta ragno

Quando vengono date le condizioni di crescita adeguate, le piante ragno possono raggiungere i 2 ½ a 3 piedi sia di diametro che di lunghezza. Di conseguenza, le piante ragno beneficiano di una potatura occasionale. Questo viene normalmente fatto durante la primavera o, nella maggior parte dei casi, l'estate.

La potatura delle piante ragno le mantiene a una dimensione più desiderabile e gestibile e ringiovanisce la loro salute e vigore generale. Inoltre, più bambini produce, più la pianta ha bisogno di fertilizzanti e acqua poiché questo consuma gran parte della sua energia. Pertanto, anche le spiderettes dovrebbero essere rimosse. Questi possono quindi essere posti in terreno umido o acqua per creare ulteriori piante, che radicano entro poche settimane.

Come potare la pianta ragno

Qualsiasi fogliame da potare dovrebbe essere tagliato alla base della pianta. Usa sempre potatori affilati o forbici quando poti le piante ragno. Rimuovi tutto il fogliame scolorito, malato o morto secondo necessità. Per rimuovere le spiderette, ritaglia i lunghi steli alla base sia dalla pianta madre che dal bambino.

Per piante troppo cresciute o legate in vaso, potrebbe essere necessario il rinvaso oltre alla potatura. Dopo la potatura, rinvasare la pianta ragno, dandole anche una buona potatura delle radici prima di rimetterla nella pentola di terreno fresco. In generale, è una buona idea includere la potatura delle radici almeno una volta all'anno o due.

Punte marroni delle piante di ragno

Di tanto in tanto, potresti notare punte marroni sulle tue piante ragno.

Spesso ciò è dovuto al tipo di acqua utilizzata durante l'irrigazione. Ad esempio, l'acqua della città spesso contiene sostanze chimiche come cloro o fluoro che possono essere dure per le piante. Nel tempo queste sostanze chimiche si accumuleranno nel fogliame, bruciando le punte e successivamente facendole diventare marroni. Per questo motivo, è meglio utilizzare acqua distillata (o acqua piovana) quando possibile. Puoi anche scegliere di lasciare un po 'd'acqua fuori durante la notte per ridurre gli effetti chimici.

Le punte marroni possono anche verificarsi a causa di troppa luce solare e bassa umidità. Tieni le piante ragno lontano dalla luce diretta e nebulizza le piante quando l'umidità è bassa.

Rimuovi le foglie che hanno le punte marroni e quelle che potrebbero ingiallire.

Immagine di Prato luminoso

Lascia un commento