Taglio del melo: scopri come e quando potare i meli

I meli possono creare grandi alberi da ombra, ma se il tuo scopo principale nella semina è raccogliere i deliziosi frutti, devi tirare fuori quelle cesoie da potatura e metterti al lavoro. Impariamo come e quando potare i meli per ottenere il massimo dalla raccolta delle mele.

Potatura degli alberi di mele

Il taglio del melo è utile per diversi motivi: rimuovere gli arti malati o danneggiati, mantenere un'altezza controllata da cui i frutti possono essere raccolti più facilmente, sviluppare una struttura forte per la produzione di frutta e incoraggiare nuovi arti.

La potatura dei meli è essenziale per la salute generale dell'albero. La forma del melo durante la stagione del germogliamento e l'inverno successivo influenzerà il numero dei fiori e quindi le condizioni dei frutti.

La potatura non solo aumenta la luce solare, modella l'albero e rimuove gli arti che non sono necessari, ma promuove anche le dimensioni della mela, la maturazione uniforme, aumenta il contenuto di zucchero e riduce gli insetti e le malattie consentendo una migliore copertura complessiva degli spruzzi e un'asciugatura efficiente dopo la pioggia doccia.

Quando potare i meli

Sebbene la potatura del melo possa essere eseguita in qualsiasi momento dell'anno, è consigliabile la fine dell'inverno all'inizio della primavera (marzo e aprile), dopo il peggio del freddo, per ridurre al minimo le possibili lesioni dovute al gelo.

Su un melo da frutto maturo, la potatura dovrebbe rimuovere i rami più vecchi e meno produttivi dopo il periodo massimo di tre-cinque anni. L'estate è il momento migliore per rimuovere questi arti più vecchi quando è più ovvio quali siano. È anche un buon momento per potare le aree malate o danneggiate del melo non appena diventano visibili.

Non potare un albero più vecchio "da ombra" alle dimensioni di un melo da frutto in una stagione. Distribuisci il diradamento per un paio d'anni come parte della tua routine di cura del melo.

Come potare un albero di mele

Ci sono diversi punti da considerare quando si pota un melo: distanza dal ramo centrale a un ramo laterale prima del taglio, angolazione, lasciare eventuali germogli d'acqua, accorciare gli arti o scendere fino al tronco del melo, per citare pochi.

Su meli trascurati o eccessivamente vigorosi, potare abbondantemente. Provaci, tranne come menzionato sopra, su un albero "all'ombra", in cui la potatura dovrebbe essere intervallata su diversi anni. Non potare troppo da vicino. Taglia la tua intestazione appena oltre un bocciolo e tagli diradati oltre la base del ramo che viene scartato. Usa una sega per arti grandi, potatori a mano per ramoscelli e troncarami per rami medi.

I germogli d'acqua, o ventose, sono propaggini vibranti, che succhiano i nutrienti dal melo, con conseguente minore produzione di mele. Di solito si trovano alla base del melo o lungo le sue inguine, generalmente vanno rimossi. A volte, possono essere lasciati a riempire un'area aperta.

Rimuovi i rami che crescono verso il basso, sfregano, ombreggiano o generalmente ostacolano la crescita dei rami dell'impalcatura del melo. Torna indietro eventuali ventose o rami più alti delle gemme più alte del tronco.

I vortici si trovano quando i rami si intersecano e hanno origine nella stessa posizione sul tronco o sul ramo. Seleziona il migliore e rimuovi gli altri.

Ricorda, stai creando una tettoia che incoraggia la luce solare e l'accesso all'irrorazione e alla raccolta. Resisti all'approccio facile e veloce per "cima" il tuo melo per inibirne la crescita. Ciò può comportare una maggiore produzione di frutta per un paio di anni, ma a lungo termine propone una struttura del melo debole. Utilizza gli strumenti corretti, un po 'di coraggio e goditi il ​​tuo prossimo raccolto eccezionale di mele.

Immagine di Michael Stout

Lascia un commento