Tempo di trapianto per giardinieri: impara il momento migliore per trapiantare alberi e arbusti o piante perenni

Non importa quanto tu sia attento a mettere l'arbusto giusto nel punto giusto, a volte il posizionamento non funziona. Forse l'albero "nano" diventa troppo alto. Forse i cespugli dietro bloccano il sole. Qualunque sia la ragione, è tempo di trapianto. Il trapianto non è facile su un albero o un arbusto, quindi è importante selezionare il momento ottimale per scavarlo. Quando è un buon momento per trapiantare? Le opinioni divergono sui tempi migliori per il trapianto. Ecco alcuni suggerimenti sui tempi di trapianto per i giardinieri.

Quando è un buon momento per trapiantare?

Gli esperti concordano sul fatto che l'autunno è uno dei periodi migliori per il trapianto, ma anche la primavera è considerata buona. Ogni stagione ha vantaggi che manca all'altra.

Molti sostengono che l'autunno sia il momento migliore per trapiantare alberi e arbusti. I trapianti autunnali possono beneficiare dei mesi di tempo più fresco e umido in arrivo. Grazie alle piogge autunnali, le radici della pianta hanno la possibilità di crescere prima che il caldo estivo prosciughi la terra. Radici forti ancorano un nuovo trapianto nella sua nuova posizione e aiutano a fare scorta di nutrienti necessari.

Confronta questo con gli alberi piantati in primavera che avranno poche radici nel cortile quando il caldo estivo arriva così presto dopo la semina. Sicuramente dovrai irrigare presto e spesso con la semina primaverile. Chi invece considera la primavera il periodo migliore per trapiantare alberi e arbusti fa notare che i nuovi trapianti non devono affrontare subito l'inverno. Gli alberi trapiantati in autunno devono affrontare i venti invernali e le temperature fredde prima di stabilirsi nella loro nuova posizione.

Quando spostare le piante perenni?

La chiave per spostare le piante perenni è non scegliere un brutto momento. Non dovresti mai spostare le piante perenni quando sono in fiore. Aspetta almeno alcune settimane dopo che una pianta fiorisce per raccogliere la pala. Una regola pratica è trapiantare piante perenni a fioritura autunnale in primavera e piante perenni a fioritura primaverile in autunno.

Non trapiantare nemmeno le piante perenni dove il clima è caldo. Ogni volta che scavi una pianta, perde alcune radici. Nella stagione calda, questo deficit radicale può rendere impossibile il raffreddamento di un trapianto.

I periodi migliori per il trapianto di piante perenni sono i mesi in cui il clima è fresco. La primavera spesso funziona bene e l'autunno è una delle stagioni di trapianto preferite.

Il momento migliore per trapiantare alberi e arbusti

Un fattore da considerare, quando stai pensando al momento migliore per trapiantare piante di grandi dimensioni, è se avrai bisogno di potare le radici. La potatura delle radici è un modo in cui un giardiniere può aiutare un arbusto o un albero a compensare le radici perdute dell'alimentatore che aiutano a fornirgli sostanze nutritive e acqua.

Quando si radica, si tagliano le radici a breve distanza dal tronco per consentire la formazione di nuovi gruppi di radici di alimentazione. Queste radici possono essere incorporate nella zolla quando si sposta l'albero e fornire all'albero nuove radici nella sua nuova destinazione.

Un modo per radicare la potatura è usare una vanga affilata per tagliare le radici esistenti in un cerchio, attorno alla pianta. Un altro è scavare una trincea intorno alla pianta, tagliando le radici mentre procedi.

I tempi di trapianto per i giardinieri devono tenere conto della potatura delle radici. In generale, è meglio radicare la potatura in autunno. Se radichi la potatura in autunno, dovresti trapiantare in primavera, dando alle nuove radici la possibilità di iniziare. Se radichi la potatura in primavera, trapianta in autunno.

Immagine di michaeljung

Lascia un commento