Cosa sono le piante ermafrodite: scopri le piante ermafrodite nei giardini

Tutti gli esseri viventi continuano la loro esistenza su questa terra attraverso la riproduzione. Ciò include le piante, che possono riprodursi in due modi: sessualmente o asessualmente. La riproduzione asessuata è quando le piante vengono riprodotte da propaggini, divisione o talee. La riproduzione sessuale nelle piante avviene quando le parti maschili delle piante producono polline, che poi fertilizzano le parti femminili di una pianta producendo così semi. Negli esseri umani e negli animali, è abbastanza semplice: un essere ha organi riproduttivi maschili, l'altro ha una femmina e quando si uniscono può verificarsi la riproduzione.

Le piante, invece, sono più complesse. Gli organi riproduttivi delle piante possono essere trovati su piante maschili e femminili separate oppure una pianta può avere parti sia maschili che femminili. Queste strutture maschili e femminili possono essere su fiori separati oppure i fiori possono anche essere ermafroditi. Cosa sono le piante ermafrodite? Impariamo di più sulle piante che sono ermafrodite.

Info pianta ermafrodita

I fiori contengono gli organi riproduttivi delle piante. La funzione principale dei petali di fiori colorati a cui la maggior parte dei giardinieri è attratta è quella di attirare gli impollinatori sulla pianta. Tuttavia, i petali del fiore proteggono anche i delicati organi riproduttivi che si formano al centro del fiore.

Le parti maschili di un fiore sono note come stami e antere. Le antere contengono il polline del fiore. Gli organi femminili di un fiore sono noti come pistillo. Questo pistillo ha tre parti: lo stigma, lo stile e l'ovaia. Gli impollinatori trasportano il polline dalle antere maschili al pistillo, dove poi fertilizza e cresce in semi.

Nell'allevamento delle piante, è importante sapere dove si trovano gli organi riproduttivi maschili e femminili sulle piante. Le piante ermafrodite hanno organi riproduttivi maschili e femminili all'interno dello stesso fiore, come i pomodori e l'ibisco. Questi fiori sono spesso indicati come fiori bisessuali o fiori perfetti.

Le piante che contengono organi riproduttivi maschili e femminili su fiori separati della stessa pianta, come la zucca e le zucche, sono chiamate piante monoiche. Le piante che hanno fiori maschili su una pianta e fiori femminili su una pianta separata, come il kiwi o l'agrifoglio, sono conosciute come piante dioiche.

Piante ermafrodite nei giardini

Allora perché alcune piante sono ermafrodite mentre altre no? Il posizionamento delle parti riproduttive di una pianta dipende da come vengono impollinate. I fiori sulle piante ermafrodite possono impollinarsi. Il risultato sono semi che producono repliche del genitore.

Le piante ermafrodite sono più comuni di quanto si possa pensare. Alcune piante ermafrodite popolari sono:

  • Rose
  • Gigli
  • Ippocastano
  • Magnolia
  • Tiglio
  • Girasole
  • narciso
  • Mango
  • petunia
Immagine di Africanway

Lascia un commento