Erbe usate nel cibo indiano: impara a coltivare le erbe indiane

Le erbe illuminano e conferiscono ulteriore sapore al nostro cibo, ma a volte il buongustaio ne ha abbastanza della stessa vecchia cosa: prezzemolo, salvia, rosmarino e timo. Il vero buongustaio vuole spiegare le sue ali e provare qualcosa di nuovo. Che ne dici di coltivare un orto indiano? Pensa a tutte le varie piante aromatiche e spezie indiane per la cucina indiana. Anche tu puoi imparare a coltivare le erbe indiane utilizzate nel cibo indiano e lasciare che i tuoi succhi creativi culinari salgano di nuovo.

Coltivare un giardino di erbe indiane

Alcune erbe utilizzate nel cibo indiano come il coriandolo (coriandolo) e la menta sono abbastanza comuni nel giardino delle erbe. Altri tendono all'esotico e, come tali, richiedono climi tropicali e sono più adatti ai giardinieri della zona 10 USDA o a quelli con una serra. Ma non lasciare che questo ti fermi; quasi chiunque può coltivare un rizoma di zenzero all'interno di una pentola su un davanzale.

Detto questo, fai qualche ricerca quando decidi quali piante erbacee usate per la cucina indiana vuoi coltivare. Alcuni potrebbero essere più adatti alla tua zona rispetto ad altri e, ancora, alcuni potrebbero aver bisogno di cure extra, come un ambiente in serra o potrebbero dover essere coltivati ​​come annuali solo durante i mesi più caldi dell'anno.

Come coltivare erbe e spezie indiane

Ci sono così tante erbe e spezie indiane; questa cucina potrebbe prendere la torta per l'enorme numero di aromatici e aromi utilizzati. Quindi, puoi iniziare in piccolo e semplice, come con il coriandolo e la menta sopra, o scatenarti e provare combinazioni insolite.

Prendi l'assafetida, per esempio. Asafetida è fondamentalmente un finocchio gigante originario dell'Afghanistan. È un delizioso ornamento per il giardino ma attenzione al fetore. Asafetida in realtà significa "resina puzzolente", ma non lasciare che questo ti impedisca di coltivarla. È l'ingrediente chiave di molti dahl, piatti vegetariani indiani o lotti di sottaceti.

Un'altra erba indiana comune è Ajwain (Carom). Può essere coltivato come una siepe o un esemplare ornamentale, basta fare attenzione che la sua crescita prodigiosa non superi le altre piante. Ajwain è usato per le deliziose foglie commestibili, increspate, tagliate in raita o insalate o masticate per rinfrescare l'alito.

Curry chiunque? Sì, puoi coltivare foglie di curry se vivi nella zona 10 o superiore. La foglia di curry è un piccolo sempreverde originario dell'India e dello Sri Lanka. Porta piccoli frutti commestibili blu scuro, ma i volantini freschi sono il vero tesoro. Sono tostati o fritti fino a renderli croccanti, quindi macinati e aggiunti al masala. L'albero ha bisogno del pieno sole per fare ombra parziale e del terreno umido e ricco che è ben drenante.

Il cardamomo è usato come spezia nella cucina indiana, dove è conosciuto come la "regina delle spezie". È usato sia in piatti salati che dolci e soprattutto incluso nel garam masalas. È originaria dell'India e coltivata lì e nel sud-est asiatico, entrambe le aree hanno precipitazioni annuali straordinarie. Ancora una volta, questa pianta è resistente almeno alla zona 10 e prospererà nel sud caldo e umido (degli Stati Uniti o climi simili). Pianta i rizomi in un terreno fertile in parte fino a completa ombra con umidità costante. Dopo tre anni, la pianta produrrà alte fioriture rosa che finiranno per seminare.

Il fieno greco è un legume che può essere germogliato e utilizzato nelle insalate o nei panini. I semi germoglieranno in 3-6 giorni. Questa erba è coltivata in India per i minuscoli semi duri che vengono utilizzati per aromatizzare i sottaceti e in miscele di spezie come il curry americano in polvere.

Le piante erbacee di cui sopra sono solo un campione delle tante che puoi provare a coltivare in un giardino di erbe indiano. Ci sono letteralmente dozzine di scelte che aggiungeranno un pizzico del palato indiano a tutto, dalle zuppe e agli stufati di insalata di pollo ho-hum a carni e verdure - un po 'di Bollywood botanico nel tuo cortile.

Immagine di NataBene

Lascia un commento