Informazioni sulla pianta di canola: come usare l’olio di canola in cucina e non solo

L'olio di canola è probabilmente un prodotto che usi o ingerisci quotidianamente, ma cos'è esattamente l'olio di canola? L'olio di canola ha molti usi e una bella storia. Continua a leggere per alcuni affascinanti fatti sulla pianta di canola e altre informazioni sull'olio di canola.

Cos'è l'olio di canola?

La colza si riferisce alla colza commestibile, una specie vegetale della famiglia della senape. I parenti della pianta di colza sono stati coltivati ​​per il cibo per millenni e sono stati usati sia come cibo che come olio combustibile dal 13 ° secolo in tutta Europa.

La produzione di olio di colza ha raggiunto il picco in Nord America durante la seconda guerra mondiale. Si è riscontrato che l'olio aderiva bene al metallo umido, ideale per l'utilizzo su motori marini cruciali per lo sforzo bellico.

Informazioni sull'olio di canola

Il nome "canola" è stato registrato dalla Western Canadian Oilseed Crushers Association nel 1979. È usato per descrivere varietà "double-low" di semi di colza. Durante i primi anni '60, i coltivatori canadesi cercarono di isolare singole linee prive di acido erucico e di sviluppare varietà "double-low".

Prima di questa tradizionale propagazione ibrida con pedigree, le piante di colza originali erano ricche di acido erucico, un acido grasso con effetti negativi sulla salute legati alle malattie cardiache quando ingerite. Il nuovo olio di canola conteneva meno dell'1% di acido erucico, rendendolo così appetibile e sicuro da consumare. Un altro nome per l'olio di canola è LEAR - olio di colza a basso contenuto di acido eucico.

Oggi, la colza è al 5 ° posto nella produzione tra le colture di semi oleosi del mondo dietro a semi di soia, girasole, arachidi e cotone.

Fatti della pianta di canola

Proprio come la soia, la canola non ha solo un alto contenuto di olio, ma è anche ricca di proteine. Una volta che l'olio è stato schiacciato dai semi, la farina risultante contiene un minimo o il 34% di proteine, che viene venduta come poltiglia o pellet da utilizzare per nutrire il bestiame e per fertilizzare le fattorie di funghi. Storicamente, le piante di canola venivano utilizzate come foraggio per pollame e suini allevati nei campi.

Vengono coltivati ​​sia i tipi di colza primaverili che quelli autunnali. I fiori iniziano a formarsi e durano dai 14 ai 21 giorni. Da tre a cinque fiori si aprono ogni giorno e alcuni sviluppano baccelli. Mentre i petali cadono dai fiori, i baccelli continuano a riempirsi. Quando il 30-40% dei semi ha cambiato colore, il raccolto viene raccolto.

Come usare l'olio di canola

Nel 1985, la FDA ha stabilito che la canola è sicura per il consumo umano. Poiché l'olio di canola è a basso contenuto di acido erucico, può essere usato come olio da cucina, ma ci sono anche molti altri usi dell'olio di canola. Come olio da cucina, la canola contiene il 6% di grassi saturi, il più basso di qualsiasi altro olio vegetale. Contiene anche due acidi grassi polinsaturi essenziali per l'alimentazione umana.

L'olio di canola si trova tipicamente in margarina, maionese e grasso, ma è anche usato per produrre olio solare, fluidi idraulici e biodiesel. La canola viene utilizzata anche nella produzione di cosmetici, tessuti e inchiostri da stampa.

Il pasto ricco di proteine ​​che è il prodotto residuo lasciato dopo la pressatura per l'olio viene utilizzato per nutrire il bestiame, il pesce e le persone e come fertilizzante. Nel caso del consumo umano, il pasto può essere trovato nel pane, nei preparati per dolci e negli alimenti congelati.

Immagine di ChamilleWhite

Lascia un commento