Informazioni sulla raccolta dell’equiseto: come e quando raccogliere le erbe di equiseto

L'equiseto (Equisetum spp.) È una pianta perenne che cresce in gran parte del Nord America, Europa, Medio Oriente e Asia. Conosciuta anche come pianta puzzle o giunco ​​abrasivo, l'equiseto è facilmente riconoscibile per i suoi steli giuntati e giuntati. Molte persone amano raccogliere erbe di equiseto per il suo contenuto di nutrienti. Secondo quanto riferito, i fittoni di una pianta di equiseto possono raggiungere profondità fino a 150 piedi (45.5 m), il che potrebbe spiegare perché la pianta è così ricca di silice e altri minerali che si trovano nelle profondità della terra.

Motivi per la raccolta delle erbe di equiseto

Le erbe di equiseto contengono il 35% di silice, uno dei minerali più abbondanti del pianeta. La silice può rafforzare ossa, unghie, capelli, pelle e denti, nonché i tessuti, le membrane e le pareti cellulari del corpo. Può anche aiutare il corpo ad assorbire il calcio e ripristinare un sano equilibrio tra calcio e magnesio.

Gli erboristi ritengono che l'equiseto possa rafforzare i polmoni, i reni e la vescica. È apprezzato per le sue proprietà diuretiche, antibatteriche e antinfiammatorie ed è usato per trattare la bronchite e le infezioni croniche del tratto urinario.

Quando raccogliere le piante di equiseto

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti su quando e come raccogliere piante di equiseto per uso erboristico in giardino:

Tan steli: Raccogli i gambi abbronzati non appena emergono all'inizio della primavera, prima che diventino duri e fibrosi. I gambi non sono usati per scopi medicinali, ma possono essere consumati crudi. In effetti, i teneri steli erano considerati una prelibatezza tra le tribù dei nativi americani del Pacifico nord-occidentale.

Piani verdi: Raccogli le cime verdi delle piante di equiseto un po 'più tardi in primavera, quando le foglie sono di un verde brillante e rivolte verso l'alto o verso l'esterno. Pizzica gli steli a qualche centimetro (da 5 a 10 cm) dal suolo. Non rimuovere l'intera pianta; lasciare un po 'in atto per la crescita del prossimo anno.

Rimuovere la copertura marrone cartacea e il cono superiore dai gambi. Gli erboristi raccomandano che il tè sia il modo migliore per usare l'erba. Altrimenti, puoi rosolare i germogli o aggiungerli alla zuppa.

Raccolto autunnale: Puoi anche raccogliere l'equiseto in autunno. Il contenuto di silice è molto alto, ma i germogli sono troppo duri per qualsiasi uso diverso dal tè.

La coda di cavallo è tossica?

Secondo l'American Society for the Prevention of Cruelty to Animals (ASPCA), una specie di equiseto (Equisetum arvense) è tossica per i cavalli e può causare debolezza, perdita di peso, tremori, barcollamenti e persino la morte.

Tuttavia, gli esperti del Centro medico dell'Università del Maryland consigliano che i rimedi erboristici a base di equiseto sono sicuri per l'uomo se usati correttamente, ma ne sconsigliano l'uso a lungo termine. Prendi una vitamina se usi l'equiseto, poiché l'erba può causare l'esaurimento della vitamina B1. Non usare l'erba se hai il diabete, malattie renali, gotta o se sei incinta o stai allattando.

Disclaimer: Il contenuto di questo articolo è solo a scopo educativo e di giardinaggio. Prima di utilizzare o ingerire QUALSIASI erba o pianta per scopi medicinali o altro, consultare un medico o un erborista medico per un consiglio.

Immagine di Resti

Lascia un commento