Latte come fertilizzante – nutrire le piante con il latte

Latte, fa bene al corpo. Ma lo sapevi che potrebbe essere utile anche per il giardino? Usare il latte come fertilizzante è stato un rimedio d'altri tempi in giardino da molte generazioni. Oltre ad aiutare la crescita delle piante, nutrire le piante con il latte può anche alleviare molti problemi in giardino, dalle carenze di calcio ai virus e all'oidio. Scopriamo come sfruttare i benefici componenti del fertilizzante nel latte.

Benefici del fertilizzante del latte

Il latte è una buona fonte di calcio, non solo per gli esseri umani, ma anche per le piante. Il latte vaccino crudo o non pastorizzato ha alcune delle stesse proprietà nutritive per le piante che ha per gli animali e le persone. Contiene proteine ​​benefiche, vitamina B e zuccheri che fanno bene alle piante, migliorandone la salute generale e i raccolti. Anche i microbi che si nutrono dei componenti fertilizzanti del latte sono benefici per il suolo.

Come noi, le piante usano il calcio per la crescita. Una mancanza di calcio è indicata quando le piante sembrano stentate e non crescono al massimo del loro potenziale. La putrefazione dei fiori, che si riscontra comunemente nella zucca, nei pomodori e nei peperoni, è causata da una carenza di calcio. Nutrire le piante con il latte assicura che avranno abbastanza umidità e calcio.

Nutrire le piante con il latte è stato utilizzato con diversa efficacia nelle applicazioni di pesticidi, in particolare con gli afidi. Forse il miglior uso del latte è stato quello di ridurre la trasmissione dei virus fogliari del mosaico come il mosaico del tabacco.

Il latte è stato utilizzato come efficace agente antifungino, in particolare nella prevenzione dell'oidio.

Inconvenienti per nutrire le piante con il latte

Insieme ai vantaggi dell'utilizzo di fertilizzanti a base di latte, è necessario includere i suoi svantaggi. Questi includono:

  • Usare troppo latte non è una buona idea poiché i batteri in esso contenuti si deteriorano, provocando un cattivo odore e una crescita debole e avvizzita. Il grasso nel latte può produrre odori sgradevoli mentre si decompone.
  • Gli organismi fungini benigni che colonizzano le foglie e scompongono il latte possono essere esteticamente poco attraenti.
  • È stato segnalato che il latte scremato essiccato induce marciume nero, marciume molle e macchie fogliari di Alternaria sulle colture di crocifere trattate.

Anche con questi pochi inconvenienti, è evidente che i vantaggi superano di gran lunga gli eventuali svantaggi.

Utilizzo di fertilizzante a base di latte sulle piante

Quindi che tipo di latte può essere usato come fertilizzante per il latte in giardino? Mi piace usare il latte che ha superato la data di scadenza (ottimo modo per riciclare), ma puoi usare anche latte fresco, latte evaporato o anche latte in polvere. È importante diluire il latte con l'acqua. Mescola una soluzione al 50% di latte e al 50% di acqua.

Quando si utilizza il fertilizzante a base di latte come spray fogliare, aggiungere la soluzione a un flacone spray e applicare sulle foglie delle piante. Le foglie assorbiranno la soluzione di latte. Tuttavia, tieni presente che alcune piante, come i pomodori, sono inclini a sviluppare malattie fungine se il fertilizzante rimane sulle foglie troppo a lungo. Se la soluzione non viene assorbita adeguatamente, puoi pulire delicatamente le foglie con un panno umido o spruzzarle con acqua.

Puoi usare meno latte se hai molte piante da nutrire, come con un grande giardino. L'uso di uno spruzzatore per tubi da giardino è un metodo comune per nutrire le piante con il latte nei giardini di grandi dimensioni, poiché l'acqua che scorre lo mantiene diluito. Continua a spruzzare finché l'intera area non è rivestita. Distribuire circa 5 galloni di latte per acro (19 L per 5 ettaro), o circa 1 litro di latte per pezza di giardino di 20 x 20 piedi (1 L per 6 x 6 m.). Lascia che il latte si impregni nel terreno. Ripeti ogni pochi mesi o spruzza una volta all'inizio della stagione di crescita e di nuovo durante la mezza stagione.

In alternativa, puoi versare la miscela di latte attorno alla base delle piante dove le radici assorbiranno gradualmente il latte. Funziona bene nei giardini più piccoli. Normalmente metto la parte superiore di una bottiglia da 2 litri (capovolta) nel terreno accanto alle nuove piante all'inizio della stagione. Questo è un ottimo serbatoio sia per annaffiare che per nutrire le piante con il latte.

Non trattare l'area con alcuna forma di pesticida o fertilizzante chimico dopo aver applicato il fertilizzante a base di latte. Questo può influenzare i principali componenti del fertilizzante nel latte che effettivamente aiutano le piante: i batteri. Anche se potrebbe esserci un po 'di odore dai batteri in decomposizione, l'aroma dovrebbe diminuire dopo alcuni giorni.

Immagine di belchonock

Lascia un commento