Malattie delle piante ragno comuni – risoluzione dei problemi delle piante ragno

Le piante ragno sono piante d'appartamento molto popolari e per una buona ragione. Sono molto resistenti, crescono meglio alla luce indiretta con terreno che si asciuga tra un'annaffiatura e l'altra. In altre parole, funzionano bene all'interno con solo irrigazioni moderate. E in cambio di poca manutenzione, producono lunghe fronde verdi e piccole piantine o "bambini", piccole versioni di se stessi che pendono come ragni sulla seta. Poiché richiedono così poche cure e hanno un aspetto così interessante, i problemi delle piante ragno possono essere un vero colpo. Continua a leggere per saperne di più sulla cura delle piante ragno malate.

Come trattare le malattie della pianta ragno

Prendersi cura delle piante ragno malate non dovrebbe essere troppo difficile una volta che sai cosa cercare. Non ci sono davvero molte malattie comuni delle piante ragno. È possibile che soffrano di marciume fogliare fungino e marciume radicale fungino. La putrefazione delle radici di solito può essere ricondotta a troppa irrigazione e / o terreno che non drena abbastanza liberamente.

In effetti, la maggior parte dei problemi delle piante ragno può essere ricondotta a problemi ambientali piuttosto che a malattie. Potresti notare che le punte delle foglie della tua pianta ragno si imbruniscono e si seccano. Questa si chiama bruciatura della punta delle foglie ed è molto probabilmente causata da troppo fertilizzante o da poca acqua. Potrebbe anche essere dovuto all'acqua che contiene troppi minerali o sali. Prova a passare all'acqua in bottiglia e vedi se noti un cambiamento.

Quando ci si prende cura di piante ragno malate, la migliore linea d'azione è di solito il rinvaso. Se la fonte del tuo problema è un terreno troppo denso o una pianta legata alle radici, questo dovrebbe aiutare a chiarire le cose. Se la tua pianta soffre di un agente patogeno o batteri nel terreno, il rinvaso (con un terriccio nuovo, pulito e sterile) dovrebbe fare il trucco.

Immagine di kn1

Lascia un commento