Piante di finocchio ricrescenti: come coltivare il finocchio dagli scarti

Il finocchio è un ortaggio popolare per molti giardinieri perché ha un sapore così caratteristico. Simile nel gusto alla liquirizia, è particolarmente comune nei piatti di pesce. Il finocchio può essere iniziato dal seme, ma è anche una di quelle verdure che ricresce molto bene dal mozzicone che avanza dopo aver finito di cuocerlo. Continua a leggere per saperne di più su come coltivare il finocchio dagli scarti.

Posso far ricrescere il finocchio?

Posso ricrescere il finocchio? Assolutamente! Quando acquisti il ​​finocchio dal negozio, il fondo del bulbo dovrebbe avere una base evidente: è qui che sono cresciute le radici. Quando tagli il finocchio per cuocerlo, lascia intatta questa base e solo un po 'del bulbo attaccato.

La ricrescita delle piante di finocchio è molto facile. Metti semplicemente il pezzetto che hai salvato in un piatto fondo, un bicchiere o un barattolo d'acqua, con la base rivolta verso il basso. Mettilo su un davanzale soleggiato e cambia l'acqua ogni due giorni in modo che il finocchio non abbia la possibilità di marcire o ammuffire.

Coltivare il finocchio in acqua è così facile. Tra pochi giorni, dovresti vedere nuovi germogli verdi che crescono dalla base.

Finocchio crescente in acqua

Dopo un po 'più di tempo, nuove radici dovrebbero iniziare a germogliare dalla base del finocchio. Una volta raggiunto questo stadio, hai due scelte. Puoi continuare a coltivare il finocchio nell'acqua, dove dovrebbe continuare a crescere. Puoi raccoglierlo periodicamente in questo modo, e finché lo tieni al sole e cambi la sua acqua ogni tanto, dovresti avere il finocchio per sempre.

Un'altra opzione quando si ricrescono le piante di finocchio dagli scarti è trapiantarle nel terreno. Dopo alcune settimane, quando le radici sono abbastanza grandi e forti, sposta la pianta in un contenitore. Il finocchio ama un terreno ben drenante e un contenitore profondo.

Lascia un commento