Problemi con le piante di pothos: cosa fare per le piante di pothos rachitiche

Gli impiegati e gli altri che desiderano una pianta in situazioni di scarsa illuminazione e artificiale non possono fare di meglio che acquistare una pianta Pothos. Queste piante tropicali sono originarie delle Isole Salomone e fanno parte della foresta di sottobosco. Chiamato anche Devil's Ivy, i problemi con le piante di Pothos sono rari ma a volte includono una crescita delle foglie distorta. Le foglie rachitiche su Pothos possono essere correlate a carenze nutrizionali, scarsa illuminazione o infestazioni di insetti. È importante indagare su tutte le possibili situazioni per correggere il problema e riportare in salute questa pianta facile da coltivare.

Crescita delle foglie di Pothos

La pianta di Pothos è un esemplare notoriamente resistente che può prosperare anche se trascurato. Come tutte le piante, però, richiede acqua, sole o luce artificiale regolari, una corretta alimentazione e circolazione dell'aria. Le piante di Pothos stentate possono soffrire di una serie di problemi, sia culturali che di origine parassitaria. Le cause più comuni sono abbastanza facili da risolvere e anche un giardiniere alle prime armi può salvare la pianta.

Le piante di Pothos hanno foglie a forma di cuore, verde lucido o variegate, cerose. La crescita delle foglie di Young Pothos è leggermente diversa dalle foglie mature. Queste foglie giovani sono lisce e lunghe diversi pollici. Le foglie mature possono arrivare fino a 3 piedi (91 cm.) Di lunghezza e svilupparsi in forme ovali oa cuore, spesso con fori nella costa centrale.

La maggior parte delle piante da interno non ottiene foglie di quelle dimensioni, ma le foglie si sviluppano comunque in modo simile. I problemi fogliari con le piante di Pothos sono indicati dalla crescita stentata delle foglie, dal colore scadente e sono spesso appassiti. La salute generale potrebbe risentirne e la pianta non riuscirà a produrre una nuova crescita. Luce e fertilizzanti adeguati di solito migliorano la produzione fogliare.

Problemi di Pothos con l'acqua

Troppa poca acqua è una causa comune delle piante di Pothos stentate. Queste piante tropicali richiedono luce filtrata, elevata umidità e crescono meglio a temperature comprese tra 70 e 90 gradi Fahrenheit (21-32 ° C). Tutta la crescita delle piante è diminuita a temperature superiori o inferiori a quelle elencate.

Lascia che le piante si secchino solo nei primi due pollici di terreno prima di irrigare. Se la pianta si secca alle radici, la crescita rallenterà e la salute generale della pianta ne risentirà, il che può innescare malattie e focolai di parassiti.

Anche l'irrigazione eccessiva è comune nell'elenco dei problemi di Pothos ma non causa l'arresto della crescita. Invece, è più probabile che tu finisca con il marciume radicale. È importante annaffiare abbondantemente e consentire all'acqua di filtrare attraverso il terreno per prevenire l'accumulo di fertilizzante, che può diminuire la salute delle piante. Fertilizzare solo durante la stagione di crescita e solo ogni due mesi con una formula diluita.

Insetti e foglie stentate su Pothos

Potresti non considerare gli insetti nocivi un colpevole, ma la loro attività di alimentazione può causare foglie malformate e caduta delle foglie. Le cocciniglie e le squame sono i problemi di Pothos di insetti più comuni.

Le cocciniglie sembrano piccole palline di cotone mentre le squame sono protuberanze di colore scuro su steli e foglie. La loro attività di alimentazione riduce la linfa delle piante e reindirizza i nutrienti dalle foglie. In alte infestazioni, le foglie diventeranno distorte e stentate.

Usa un batuffolo di cotone imbevuto di alcol per uccidere i parassiti. Questo può sembrare noioso, ma se controlli la pianta settimanalmente, probabilmente troverai solo un paio di insetti, rendendo la pianta più facile da trattare. In caso di forti infestazioni, porta la pianta all'aperto o nella vasca da bagno e risciacqua le cocciniglie. Usa un olio spray per l'orticoltura per uccidere completamente tutti gli invasori.

Lascia un commento