Spostare un pitosforo – quando posso trapiantare arbusti di pitosforo

Pittosporum rappresenta un grande genere di arbusti e alberi da fiore, molti dei quali sono usati come esemplari interessanti nella progettazione del paesaggio. A volte diventa necessario spostare le piante del paesaggio per fare spazio per aggiunte di edifici, elementi di hardscaping o per alleviare il sovraffollamento nelle aiuole.

Il trapianto di arbusti di pitosforo in una posizione diversa può far risparmiare denaro e preservare un albero o un arbusto preferito. Tuttavia, più grande è l'arbusto, più pesante e difficile sarà trapiantare. Se la dimensione dell'arbusto supera le capacità del giardiniere, è consigliabile assumere un professionista.

Quindi, prima di intraprendere il compito di spostare un pitosforo, i giardinieri dovrebbero prima chiedersi "Posso trapiantare il pitosforo?"

Come trapiantare il pittosporo

La maggior parte dei giardinieri ha la capacità di trapiantare arbusti di pitosforo più piccoli. La regola cardinale quando si trapiantano sempreverdi è spostare la pianta con il terreno intatto. Ciò comporta la formazione di una palla di terra che è abbastanza grande da contenere sia radici fibrose che nutritive. Una zolla sottodimensionata può aumentare lo shock del trapianto e riduce la capacità di recupero dell'albero.

Ecco ulteriori informazioni sul trapianto di pittosporo:

  • Pre-organizzare - Spostare il pitosforo quando sono dormienti. L'inizio della primavera, prima del germogliamento, è il momento migliore per trapiantare gli arbusti di pitosforo, ma può essere fatto anche in autunno. Potare le radici durante il periodo di dormienza circa sei mesi prima del trapianto di arbusti di pitosforo. Questo riduce lo shock da trapianto incoraggiando la crescita delle radici vicino al tronco. Potare le radici in autunno per il trapianto primaverile o in primavera per il trapianto autunnale. Scegli una nuova posizione di impianto che soddisfi i requisiti specifici del pitosforo. Testare il terreno e modificare se necessario.
  • Preparazione per lo spostamento di un pittorosporo - Prima di scavare, lega i rami inferiori della pianta per esporre il terreno sotto l'albero o l'arbusto. Etichetta il lato nord dell'albero in modo che possa essere ripiantato nella stessa direzione. Segna la linea del terreno sul tronco per assicurarti che venga ripiantato alla profondità corretta.
  • Scavando il Pittosporum - Inizia usando la pala per segnare un cerchio a circa 12 pollici (30 cm) dal bordo della zolla anticipata. Inserire la pala nel terreno lungo il perimetro del cerchio e tagliare nettamente le radici. Quindi, scavare una trincea attorno al diametro esterno del cerchio. Usa le cesoie a mano per tagliare le radici grandi. Quando la trincea è la profondità appropriata per la zolla, usa la pala per recidere le radici sottostanti. Continua a lavorare in cerchio attorno all'arbusto finché la zolla non è libera.
  • Spostare un Pittosporum - Proteggi la zolla dall'asciugarsi e sbriciolarsi durante il movimento. Se necessario, avvolgere la zolla con la tela da imballaggio. Trascinare l'arbusto / albero nella sua nuova posizione può danneggiare la zolla e provocare shock da trapianto. Invece, usa una carriola o posizionala su un telo quando sposti un pitosforo.
  • Trapianto di arbusti di Pittosporum - Sostituisci il pittosporo il prima possibile. Idealmente, prepara la nuova posizione prima di scavare. Fai il nuovo buco due volte più largo e della stessa profondità della zolla. Rimuovi la tela e posiziona la pianta nella buca. Utilizzando l'etichetta contrassegnata con il nord, allineare il pittosporo nell'orientamento corretto. Assicurati che sia dritto, quindi inizia a riempire intorno alla zolla. Picchietta delicatamente lo sporco con le mani mentre riempi il buco. Rimuovere i lacci che tengono i rami.

Cura del pittorosporo trapiantato

L'irrigazione è fondamentale durante il periodo di ripristino. Mantieni la zolla costantemente umida ma non satura.

Applica da 2 a 3 cm di pacciame sotto l'albero per preservare l'umidità e prevenire le erbacce. Evita di ammucchiare il pacciame direttamente contro la base del tronco.

Immagine di Marina Denisenko

Lascia un commento