Acetosa venata rossa in crescita – come coltivare una pianta di bacino sanguinante

Hai mai sentito parlare della pianta con il nome di bloody dock (noto anche come acetosella venata rossa)? Cos'è l'acetosa venata rossa? L'acetosella venata rossa è un commestibile decorativo correlato all'acetosella francese, il tipo più comunemente coltivato per l'uso in cucina. Interessato alla coltivazione dell'acetosa venata rossa? Continua a leggere per imparare come coltivare l'acetosella venata di rosso e suggerimenti per la cura del bacino sanguinante.

Cos'è l'acetosa venata rossa?

La pianta del bacino sanguinante, nota anche come acetosa venata rossa (Rumex sanguineus), è una rosetta che forma una pianta perenne della famiglia del grano saraceno. Cresce generalmente in un tumulo agglomerato che raggiunge circa 18 pollici (46 cm) di altezza ed è altrettanto largo.

La sanguinosa pianta portuale è originaria dell'Europa e dell'Asia, ma si è naturalizzata in alcune aree degli Stati Uniti e del Canada. L'acetosella venata rossa in crescita selvaggia può essere trovata nei fossi, nelle radure e nelle foreste.

Viene coltivata per le sue belle foglie verdi, lanceolate, contrassegnate da venature dal rosso al viola, da cui la pianta prende il nome comune. In primavera, gli steli rossastri fioriscono con piccoli fiori a forma di stella in grappoli che crescono fino a 30 pollici (76 cm) di altezza. I fiori sono verdi alla prima apparizione, poi si scuriscono in un marrone rossastro, seguiti da un frutto di colore simile.

Bloody Dock è commestibile?

Le piante portuali sanguinanti sono commestibili; tuttavia, si consiglia una certa cautela. La pianta contiene acido ossalico (così come gli spinaci) che può causare fastidio allo stomaco se ingerito o irritazione della pelle su persone sensibili.

L'acido ossalico è responsabile di dare all'acetosella venata di rosso un sapore di limone amaro e in grandi quantità può causare carenze minerali, in particolare calcio. L'acido ossalico viene ridotto al minimo una volta cotto. Si suggerisce che le persone con condizioni preesistenti evitino di ingerire.

Se hai intenzione di raccogliere l'acetosella venata di rosso come verdura, raccogli le foglie giovani tenere che possono essere mangiate crude o cotte come faresti con gli spinaci. Le foglie più vecchie diventano dure e amare.

Come coltivare l'acetosa rossa venata

Le piante portuali sanguinanti sono resistenti alle zone USDA 4-8 ma possono essere coltivate come annuali in altre aree. Semina i semi direttamente in giardino in primavera o dividi le piante esistenti. Posizionare la semina in pieno sole a mezz'ombra in media su terreno umido.

La cura sanguinante del bacino è minima, poiché si tratta di un impianto a bassa manutenzione. Può essere coltivato intorno a stagni, in una palude o in un giardino acquatico. Mantieni le piante sempre umide.

La pianta può essere invasiva in giardino se autorizzata a seminare da sola. Rimuovere i gambi dei fiori per prevenire l'auto-semina e favorire la crescita delle foglie cespugliose. Fertilizzare una volta all'anno in primavera.

I problemi comuni includono lumache, ruggine e muffa polverosa.

Immagine di emer1940