L’acetosella è commestibile: consigli e idee per l’uso a base di erbe dell’acetosella di pecora

Conosciuta anche come acetosa rossa, potresti essere curioso di usare l'acetosella di pecora in giardino piuttosto che sradicare questa comune erba. Quindi, l'acetosella di pecora è commestibile e quali usi ha? Continua a leggere per saperne di più sull'uso di erbe dell'acetosella di pecora e decidi se questa "erba" è giusta per te.

Puoi mangiare l'acetosa di pecora?

Ricca di vitamine e sostanze nutritive, l'acetosa di pecora è usata per trattare le infezioni batteriche come Salmonella, E-coli e Staph. Secondo le informazioni sull'acetosella di pecora come cibo, ha anche un ottimo sapore.

Originaria dell'Asia e di gran parte dell'Europa, questa pianta si è naturalizzata negli Stati Uniti ed è ampiamente disponibile in molte foreste e persino nei prati. Le fonti dicono che la pianta contiene acido ossalico, dandole un sapore aspro o piccante, simile al rabarbaro. Le foglie sono commestibili, così come le radici. Usali come un'aggiunta insolita alle insalate o friggi le radici insieme a peperoni e cipolle per numerosi piatti.

Uso di erbe dell'acetosa di pecora

Uno dei più importanti usi a base di erbe dell'acetosella di pecora è nel trattamento del cancro inventato dai nativi americani, chiamato Essiac. Questo rimedio si trova in forma di capsule, tè e tonici. Per quanto riguarda se Essiac funziona davvero, non ci sono prove cliniche a causa della mancanza di prove.

I romani usavano i tipi Rumex come lecca-lecca. I francesi hanno inventato una zuppa popolare dalla pianta. E sembra essere popolare anche per la guarigione, poiché le punture di ortica, api e formiche possono essere trattate con le foglie del Rumex. Queste piante contengono un alcali che neutralizza il morso acido, rimuovendo il dolore.

Quando si utilizza l'acetosella di pecora a fini erbacei o per il cibo, ci sono molte varietà tra cui scegliere. Delle 200 varietà, quelle più alte come R. hastatulus sono chiamate dock, mentre le varietà più corte sono indicate come acetosa (che significa acida). Sembra, tuttavia, che i nomi comuni siano usati in modo intercambiabile. Si dice che il Rumex hastatulus sia il più gustoso e il più facile da identificare. Si chiama acetosa dell'ala del cuore, a volte indicata come bacino. Il bacino riccio (R. crispus) è uno dei tipi più popolari.

Il foraggiamento per dock e acetosa era popolare durante la Grande Depressione, ma non così tanto in questi giorni. Tuttavia, è bene riconoscere questa gamma di piante commestibili nel caso in cui sia necessario cercare cibo, che potrebbe essere il più vicino possibile al proprio cortile.

Disclaimer: Il contenuto di questo articolo è solo a scopo educativo e di giardinaggio. Prima di utilizzare o ingerire QUALSIASI erba o pianta per scopi medicinali o altro, consultare un medico, un erborista medico o un altro professionista adatto per un consiglio.

Immagine di Whiteway

Lascia un commento