Evitare la malattia del reimpianto: suggerimenti per l’aggiunta di nuove piante in vecchi spazi

È sempre triste quando perdiamo un albero o una pianta che abbiamo davvero amato. Forse è caduto vittima di un evento meteorologico estremo, parassiti o un incidente meccanico. Per qualsiasi motivo, ti manca davvero la tua vecchia pianta e vuoi piantare qualcosa di nuovo al suo posto. Piantare dove altre piante sono morte è possibile, ma solo se si intraprendono azioni appropriate, specialmente quando sono coinvolti problemi di malattia, il che può causare malattie da reimpianto. Impariamo di più su come evitare la malattia del reimpianto.

Cos'è la malattia da reimpianto?

La malattia da reimpianto non colpisce tutte le nuove piante nei vecchi spazi, ma può causare problemi quando si pianta la stessa specie nel vecchio spazio. Per qualche motivo, che non è ben compreso, alcune piante e alberi sono molto sensibili alle malattie del reimpianto.

La malattia da reimpianto è causata da batteri persistenti del suolo, che arrestano la crescita e possono uccidere piante, alberi e arbusti. Ecco alcune piante particolarmente sensibili alle malattie da reimpianto:

  • Alberi di agrumi
  • Pera
  • Apple
  • Rosa
  • Prugna
  • ciliegia
  • Mela cotogna
  • Abete
  • Pino
  • fragola

Evitare la malattia da reimpianto

Piante, alberi o arbusti morti devono essere rimossi completamente, comprese le radici. Piante intere, parti o altri detriti devono essere sempre gettati nella spazzatura, bruciati o portati in discarica. È importante non posizionare parti di piante che potrebbero essere malate nel cumulo di compost.

Se la pianta rimossa è morta a causa di una malattia, non spargere il terreno contaminato in altre parti del giardino. Anche tutti gli attrezzi da giardino che erano a contatto con il terreno contaminato devono essere sterilizzati.

Se una pianta in vaso è morta a causa di una malattia, è importante smaltire la pianta e tutto il terreno (o sterilizzarlo). La pentola e il vassoio dell'acqua devono essere immersi per 30 minuti in una soluzione composta da una parte di candeggina e nove parti di acqua e risciacquati accuratamente. Una volta che il vaso è asciutto, sostituire il vecchio terreno di semina con un nuovo materiale di semina privo di malattie.

Piantare nuove piante in vecchi spazi

A meno che il terreno contaminato non sia completamente fumigato o sostituito, è meglio non piantare la stessa varietà nell'area in cui è stata rimossa la pianta. Tuttavia, piantare nuove piante in vecchi spazi non è difficile fintanto che la vecchia pianta è stata adeguatamente rimossa e la giusta attenzione è stata prestata all'igiene del suolo. Se è coinvolta una malattia, il processo diventa un po 'più complicato e richiede un'attenzione particolare all'igiene del suolo.

Aggiungi molta materia fresca di terreno organico nel luogo da cui è stata rimossa la pianta malata prima di piantare qualcosa di nuovo. Questo darà alla pianta un vantaggio e, si spera, scongiurerà eventuali infezioni.

Mantieni la pianta ben irrigata, poiché una pianta sotto stress ha maggiori probabilità di soccombere alle malattie rispetto a una pianta sana.

Immagine di jim_snydergrant

Lascia un commento