Quando tenere separate le piante d’appartamento: suggerimenti per mettere in quarantena nuove piante d’appartamento

Cosa significa quando senti che dovresti mettere in quarantena nuove piante d'appartamento? La parola quarantena deriva dalla parola italiana "quarantina", che significa quaranta giorni. Mettendo in quarantena le tue nuove piante d'appartamento per 40 giorni, riduci al minimo il rischio di diffondere parassiti e malattie alle altre piante.

Quando mettere in quarantena le piante d'appartamento

Ci sono alcuni casi in cui dovresti tenere separate le piante d'appartamento e metterle in quarantena:

  • Ogni volta che porti a casa una nuova pianta da un vivaio
  • Ogni volta che porti dentro le tue piante d'appartamento dopo essere stato all'aperto durante la stagione calda
  • Ogni volta che noti parassiti o malattie sulle tue attuali piante d'appartamento

Se separi le piante d'appartamento mettendole in quarantena, ti risparmierai molto lavoro e mal di testa in futuro.

Come mettere in quarantena una pianta d'appartamento

Prima di mettere effettivamente in quarantena una pianta, puoi prendere alcune misure preventive per aiutare a prevenire la diffusione di parassiti e malattie:

  • Ispeziona accuratamente tutte le parti della pianta, comprese le parti inferiori delle foglie, le ascelle delle foglie, i gambi e il terreno, per eventuali segni di parassiti o malattie. 
  • Spruzza leggermente la tua pianta con acqua saponosa o un sapone insetticida.
  • Togli la pianta dal vaso e ispeziona eventuali parassiti, malattie o qualsiasi cosa insolita. Quindi rinvasare utilizzando un terreno sterilizzato. 

A questo punto, puoi mettere in quarantena le tue piante. Dovresti posizionare la tua nuova pianta in una stanza separata, lontano da altre piante per un periodo di circa 40 giorni. Assicurati che la stanza che scegli non contenga piante. Ciò contribuirà a ridurre al minimo la diffusione di parassiti e malattie.

Se ciò non è possibile, puoi mettere in quarantena e separare le piante d'appartamento mettendole in un sacchetto di plastica. Assicurati che sia un sacchetto di plastica trasparente e tienilo lontano dal sole diretto in modo da non cucinare le tue piante. 

Quando hai finito di mettere in quarantena le tue piante d'appartamento

Al termine del periodo di quarantena, ispeziona nuovamente le piante d'appartamento come descritto in precedenza. Se segui questa procedura, ridurrai notevolmente la presenza di parassiti come acari, cocciniglie, tripidi, squame, moscerini e altri parassiti. Avrai anche fatto molta strada per ridurre al minimo malattie come l'oidio e altri.

Come ultima risorsa, se hai un problema di parassiti, puoi prima provare metodi più sicuri di controllo dei parassiti come saponi insetticidi e olio per orticoltura. Esistono anche insetticidi sistemici per piante d'appartamento che sono innocui per la pianta, ma aiutano con parassiti come squame e afidi. Gnatrol è un prodotto buono e più sicuro per i moscerini dei funghi.

Immagine di cerro_photography

Lascia un commento