Fertilizzazione delle viti: scopri il nutrimento vegetale per l’uva

La maggior parte dei tipi di uva è resistente nelle zone di coltivazione dell'USDA 6-9 e costituisce un'aggiunta attraente e commestibile al giardino con la minima cura. Per ottenere le migliori possibilità di successo dalle tue uve, è consigliabile eseguire un test del suolo. I risultati del test del suolo ti diranno se dovresti concimare le tue viti. Se è così, continua a leggere per scoprire quando nutrire le viti e come concimare l'uva.

Fertilizzazione delle viti prima della piantagione

Se sei ancora in fase di pianificazione per quanto riguarda la vite, ora è il momento di modificare il terreno. Usa un kit di test casalingo per determinare la composizione del tuo terreno. In generale, ma a seconda del vitigno, si desidera un pH del terreno compreso tra 5.5 e 7.0 per una crescita ottimale. Per aumentare il pH del terreno, aggiungere calcare dolomitico; per abbassare un pH, modificare con zolfo seguendo le istruzioni del produttore.

  • Se i risultati del test mostrano che il pH del terreno è buono ma manca il magnesio, aggiungi 1 kg di sali di Epsom ogni 0.5 metri quadrati.
  • Se trovi che il tuo terreno è privo di fosforo, applica triplo fosfato (0-45-0) nella quantità di ½ libbra (0.22 kg.), Superfosfato (0-20-0) al ritmo di ¼ libbra (0.11 kg. ) o farina di ossa (1-11-1) nella quantità di 2 ¼ libbre (1 kg) per 100 piedi quadrati (9.3 metri quadrati).
  • Infine, se il terreno è povero di potassio, aggiungi 0.34 kg di solfato di potassio o 10 kg di sabbia verde.

Quando nutrire le viti

Le uve hanno radici profonde e, come tali, richiedono poco fertilizzante aggiuntivo per la vite. A meno che il tuo terreno non sia estremamente povero, sbaglia dalla parte della cautela e modifica il meno possibile. Per tutti i terreni, concimare leggermente il secondo anno di crescita.

Quanto cibo vegetale dovrei usare per l'uva? Applicare non più di ¼ di libbra (0.11 kg) di fertilizzante 10-10-10 in un cerchio attorno alla pianta, a 4 piedi (1.2 m) di distanza da ciascuna vite. Negli anni successivi, applica 1 libbra (0.45 kg) a circa 8 piedi (2.4 m.) Dalla base se le piante sembrano mancare di vigore.

Applicare il fertilizzante per l'uva proprio quando i boccioli iniziano a emergere in primavera. Fertilizzare troppo tardi nella stagione può causare una crescita eccessivamente estesa, che può lasciare le piante vulnerabili alle lesioni invernali.

Come fertilizzare l'uva

Le viti, come quasi tutte le altre piante, hanno bisogno di azoto, specialmente in primavera per iniziare una rapida crescita. Detto questo, se preferisci usare il letame per nutrire le tue viti, applicalo a gennaio o febbraio. Applicare 5-10 libbre (2.2-4.5 kg) di pollame o letame di coniglio o 5-20 (2.2-9 kg) di manzo o letame di vacca per ceppo.

Altri fertilizzanti per la vite ricchi di azoto (come urea, nitrato di ammonio e solfato di ammonio) dovrebbero essere applicati dopo che la vite è sbocciata o quando l'uva è larga circa ¼ di pollice (0.5 cm). Applicare ½ libbra (0.22 kg) di solfato di ammonio, 3/8 libbre (0.17 kg) di nitrato di ammonio o ¼ libbra (0.11 kg) di urea per vite.

Lo zinco è anche benefico per le viti. Aiuta in molte funzioni della pianta e una carenza può portare a germogli e foglie rachitici, con conseguente riduzione della resa. Applicare lo zinco in primavera una settimana prima della fioritura delle viti o quando sono in piena fioritura. Applicare uno spray con una concentrazione di 0.1 libbre per gallone (0.05 kg / 3.8 L) al fogliame delle viti. Puoi anche spazzolare una soluzione di zinco sui tagli di potatura freschi dopo aver potato l'uva all'inizio dell'inverno.

La diminuzione della crescita dei germogli, la clorosi (ingiallimento) e l'ustione estiva di solito indicano una carenza di potassio. Applicare fertilizzante di potassio durante la primavera o all'inizio dell'estate, quando le viti stanno appena iniziando a produrre uva. Usa 3 libbre (1.4 kg) di solfato di potassio per vite per carenze lievi o fino a 6 libbre (2.7 kg) per vite per casi gravi.

Lascia un commento