Guida alla cura del cartamo: scopri i requisiti crescenti per le piante di cartamo

Il cartamo (Carthamus tinctorius) è coltivato principalmente per i suoi oli che non sono solo sani per il cuore e utilizzati negli alimenti, ma anche in una varietà di altri prodotti. Le crescenti esigenze di cartamo sono particolarmente adatte per le regioni aride. Gli agricoltori possono spesso essere trovati a coltivare cartamo tra le colture di grano invernale. Il seguente articolo contiene informazioni sul cartamo su come coltivare e prendersi cura delle piante di cartamo.

Informazioni sul cartamo

Il cartamo ha un fittone estremamente lungo che gli consente di raggiungere in profondità il terreno per recuperare l'acqua. Questo rende il cartamo una coltura perfetta per le zone agricole aride. Naturalmente, questo radicamento profondo per l'assorbimento dell'acqua esaurisce l'acqua disponibile nel terreno, quindi a volte l'area dovrà rimanere a riposo per un massimo di 6 anni per ricostituire i livelli dell'acqua dopo la coltivazione del cartamo.

Il cartamo lascia anche pochissimi residui colturali, che lascia i campi aperti all'erosione ed è suscettibile a diverse malattie. Detto questo, la domanda dalla nostra nazione sana per il cuore è tale che il prezzo ottenuto vale la pena coltivare il cartamo come raccolto da reddito.

Come coltivare il cartamo

I requisiti di crescita ideali per il cartamo sono terreni ben drenati con una buona ritenzione idrica, ma il cartamo non è schizzinoso e crescerà in terreni grossolani con irrigazione o pioggia inadeguate. Tuttavia, non gli piacciono i piedi bagnati.

Il cartamo viene seminato dall'inizio alla tarda primavera. Pianta semi profondi ½ pollice in file distanti 6-12 cm l'una dall'altra in un letto compatto e preparato. La germinazione avviene in circa una o due settimane. La raccolta avviene a circa 15 settimane dalla semina.

Cura del cartamo

Il cartamo di solito non necessita di concimazioni aggiuntive almeno nel primo anno di crescita perché il fittone lungo è in grado di raggiungere ed estrarre i nutrienti. A volte verrà utilizzato un fertilizzante ricco di azoto supplementare.

Come accennato, il cartamo è resistente alla siccità, quindi la pianta non ha bisogno di molta acqua supplementare.

Mantieni l'area di coltivazione del cartamo libera dalle erbacce che competono per l'acqua e le sostanze nutritive. Monitorare e controllare l'infestazione da parassiti, specialmente nella prima parte della stagione di crescita quando possono decimare un raccolto.

La malattia è più comune durante la stagione delle piogge quando le malattie fungine possono essere un problema. Molte di queste malattie possono essere gestite attraverso l'uso di semi resistenti alle malattie.

Immagine di paylessimages

Lascia un commento