Guida alla potatura dell’alloro di montagna: scopri come tagliare gli allori di montagna

L'alloro di montagna, o Kalmia latifolia, è un arbusto sempreverde nelle zone di rusticità degli Stati Uniti 6-8. È amato per il suo portamento unico e ramificato; fogliame grande, simile a un'azalea; ei suoi bellissimi fiori a forma di stella simili a cera, disponibili in rosso, rosa o bianco. Crescendo fino a un'altezza e una larghezza da cinque a otto piedi (da 1.5 a 2 m), può essere necessario occasionalmente tagliare gli allori di montagna per adattarli allo spazio in cui si trovano. Per imparare a potare gli arbusti di alloro di montagna, continua a leggere.

Rifinitura dell'alloro di montagna

Oltre ad essere un bellissimo sempreverde in fiore, l'alloro di montagna è anche molto popolare per essere a bassa manutenzione. Generalmente, le piante di alloro di montagna richiedono poca potatura. Tuttavia, come con qualsiasi pianta, a volte è necessario potare rami morti, danneggiati, incrociati o germogli d'acqua dalle piante di alloro di montagna.

Mentre le piante di alloro di montagna tendono ad avere un'abitudine di crescita aperta e ariosa, potrebbe anche essere necessario potare alcuni rami interni per favorire una buona circolazione dell'aria in tutta la pianta e consentire anche più luce solare al centro della pianta.

Le piante di alloro di montagna fioriscono in primavera. Dopo questo periodo di fioritura, la maggior parte degli esperti consiglia di tagliare i fiori spesi per promuovere una fioritura ancora migliore l'anno successivo. Anche la potatura dell'alloro di montagna dovrebbe essere eseguita in questo momento, subito dopo la fioritura della pianta. Tuttavia, la potatura di emergenza, come il taglio di rami malati o danneggiati dalla tempesta, può essere eseguita in qualsiasi momento.

Come potare i cespugli di alloro di montagna

Quando si pota un alloro di montagna, è sempre importante utilizzare strumenti affilati e puliti. Potresti aver bisogno di potatori a mano, troncarami, una sega da potatura o una sega ad arco, a seconda dello spessore dei rami che stai tagliando. Esegui sempre tagli puliti e lisci, poiché i tagli frastagliati possono guarire più lentamente, lasciando l'estremità del ramo aperta e suscettibile a parassiti o malattie.

È anche importante notare che se stai tagliando i rami malati, dovresti immergere i tuoi strumenti in un disinfettante come candeggina o alcol denaturato tra ogni taglio per prevenire l'ulteriore diffusione della malattia.

Quando si taglia l'alloro di montagna, i rami più vecchi e stanchi possono effettivamente essere ringiovaniti tagliandoli fino a terra. Le piante di alloro di montagna perdonano molto la potatura dura. Tuttavia, una regola pratica generale durante la potatura di alberi e arbusti è di non rimuovere mai più di 1/3 della pianta in una potatura.

Per prima cosa, elimina i rami più grandi che necessitano di ringiovanimento. Quindi, rimuovere i rami morti, danneggiati o che si incrociano. Quindi rimuovere eventuali germogli d'acqua o rami che ostacolano il flusso d'aria o l'esposizione alla luce. Dopo la potatura, è una buona idea dare una piccola spinta agli allori di montagna con un fertilizzante per piante che amano gli acidi.

Immagine di Denise Dolan