Le nuvole influenzano la fotosintesi: scopri come le giornate nuvolose influenzano le piante

Se l'ombra delle nuvole ti fa sentire blu, puoi sempre scegliere di camminare sul lato soleggiato della strada. Le piante del tuo giardino non hanno questa opzione. Anche se potresti aver bisogno del sole per sollevare il morale, le piante ne hanno bisogno per crescere e prosperare poiché il loro processo di fotosintesi dipende da questo. Questo è il processo mediante il quale le piante creano l'energia di cui hanno bisogno per crescere.

Ma le nuvole influenzano la fotosintesi? Le piante crescono sia nelle giornate nuvolose che in quelle soleggiate? Continua a leggere per conoscere i giorni e le piante nuvolosi, incluso il modo in cui i giorni nuvolosi influenzano le piante.

Nuvole e fotosintesi

Le piante si nutrono da sole mediante un processo chimico chiamato fotosintesi. Mescolano anidride carbonica, acqua e luce solare e, dalla miscela, costruiscono il cibo di cui hanno bisogno per prosperare. Il sottoprodotto della fotosintesi è il rilascio di ossigeno dalle piante che gli esseri umani e gli animali richiedono per respirare.

Poiché la luce solare è uno dei tre elementi necessari per la fotosintesi, potresti chiederti delle nuvole e della fotosintesi. Le nuvole influenzano la fotosintesi? La semplice risposta è sì.

Le piante crescono nei giorni nuvolosi?

È interessante considerare come le giornate nuvolose influenzano le piante. Per realizzare la fotosintesi che consente alla pianta di convertire l'acqua e l'anidride carbonica in zuccheri, una pianta richiede una certa intensità di luce solare. Quindi, in che modo le nuvole influenzano la fotosintesi?

Poiché le nuvole bloccano la luce solare, influenzano il processo in entrambe le piante che crescono sulla terra e nelle piante acquatiche. La fotosintesi è limitata anche quando le ore diurne sono meno in inverno. La fotosintesi delle piante acquatiche può essere limitata anche dalle sostanze presenti nell'acqua. Le particelle sospese di argilla, limo o alghe fluttuanti possono rendere difficile per le piante produrre lo zucchero di cui hanno bisogno per crescere.

La fotosintesi è una faccenda complicata. Una pianta ha bisogno della luce del sole, sì, ma anche le foglie devono trattenere l'acqua. Questo è il dilemma per una pianta. Per eseguire la fotosintesi, deve aprire gli stomi sulle foglie in modo che possa assorbire anidride carbonica. Ma gli stomi aperti consentono all'acqua delle foglie di evaporare.

Quando una pianta sta fotosintetizzando in una giornata di sole, i suoi stomi sono spalancati. Sta perdendo molto vapore acqueo attraverso gli stomi aperti. Ma se chiude gli stomi per prevenire la perdita d'acqua, la fotosintesi si ferma per mancanza di anidride carbonica.

Il tasso di traspirazione e perdita d'acqua cambia a seconda della temperatura dell'aria, dell'umidità, del vento e della quantità di superficie fogliare. Quando il clima è caldo e soleggiato, una pianta può perdere un'enorme quantità di acqua e soffrirne. In una giornata fresca e nuvolosa, la pianta può traspirare meno ma trattiene molta acqua.

Immagine di Evgeny555