Miele velenoso: le api possono produrre miele da piante tossiche

Il miele può essere velenoso e cosa lo rende tossico per l'uomo? Il miele velenoso si verifica quando le api raccolgono polline o nettare da alcune piante e lo riportano ai loro alveari. Le piante, che contengono sostanze chimiche note come grayanotossine, non sono tipicamente velenose per le api; tuttavia, sono tossici per gli esseri umani che mangiano il miele.

Non abbiate fretta di rinunciare al miele dolce e salutare per ora. Ci sono buone probabilità che il miele che ti piace vada bene. Impariamo di più su ciò che rende le piante di miele tossiche e tossiche.

Il miele può essere velenoso?

Il miele velenoso non è qualcosa di nuovo. Nei tempi antichi, il miele delle piante tossiche quasi distruggeva gli eserciti che combattevano battaglie nella regione del Mar Nero del Mediterraneo, compresi gli eserciti di Pompeo Magno.

Le truppe che mangiavano il miele inebriante divennero ubriache e deliranti. Hanno passato un paio di giorni spiacevoli soffrendo di vomito e diarrea. Sebbene gli effetti non siano di solito pericolosi per la vita, alcuni soldati sono morti. 

In questi giorni, il miele proveniente da piante tossiche è principalmente una preoccupazione per i viaggiatori che hanno visitato la Turchia.

Piante di miele tossiche

Rododendri

La famiglia delle piante dei rododendri comprende più di 700 specie, ma solo una manciata contiene grayanotossine: Rhododendron ponticum e Rhododendron luteum. Entrambi sono comuni nelle zone aspre intorno al Mar Nero.

  • Rododendro del Ponto (Rhododendron ponticum): originario dell'Asia sud-occidentale e dell'Europa meridionale, questo arbusto è ampiamente piantato come ornamentale e si è naturalizzato nelle aree nord-ovest e sud-est degli Stati Uniti, dell'Europa e della Nuova Zelanda. L'arbusto forma fitti boschetti ed è considerato invasivo in molte aree.
  • Caprifoglio azalea o azalea gialla (Rhododendron luteum): originaria dell'Asia sud-occidentale e dell'Europa sud-orientale, è ampiamente utilizzata come pianta ornamentale e si è naturalizzata in aree dell'Europa e degli Stati Uniti Sebbene non sia aggressiva come il Rhododendron ponticum, può essere problematico. È considerata una specie invasiva non autoctona in alcune aree.

Alloro di montagna

Conosciuto anche come cespuglio di calico, l'alloro di montagna (Kalmia latifolia) è un'altra pianta di miele tossica. È originario degli Stati Uniti orientali. Fu trasportato in Europa nel XVIII secolo, dove viene coltivato come ornamentale. Il miele può essere velenoso per le persone che mangiano troppo.

Evitare il miele velenoso

Il miele prodotto dalle piante sopra menzionate di solito non è tossico perché le api raccolgono polline e nettare da molti diversi tipi di piante. I problemi sorgono quando le api hanno un accesso limitato a un'ampia varietà di piante e raccolgono miele e polline principalmente da queste piante tossiche.

Se sei preoccupato per il miele proveniente da piante tossiche, è meglio non mangiare più di un cucchiaio di miele alla volta. Se il miele è fresco, quel cucchiaio non dovrebbe essere più di un cucchiaino.

Mangiare da piante di miele tossiche di solito non è pericoloso per la vita, ma le grayanotossine possono causare disturbi digestivi per un paio di giorni. In alcuni casi, le reazioni possono includere visione offuscata, vertigini e dolore alla bocca e alla gola. Più raramente le reazioni includono problemi al cuore e ai polmoni.

Lascia un commento