Orticoltura in container – progetta il tuo orto in container

Se non disponi di uno spazio adeguato per un orto, valuta la possibilità di coltivare queste colture in contenitori. Diamo un'occhiata alla coltivazione di ortaggi in contenitori.

Verdure di giardinaggio del contenitore

Quasi tutti gli ortaggi che possono essere coltivati ​​in un giardino funzioneranno bene come piante coltivate in contenitori. Le verdure normalmente adatte alla coltivazione in contenitori includono:

  • pomodori
  • peperoni
  • melanzana
  • patate
  • fagioli
  • lattuga
  • carote
  • Ravanelli

Anche la maggior parte delle colture di vite, come zucca e cetrioli, va bene in contenitori. In generale, le varietà compatte sono le scelte migliori per la coltivazione in contenitori. I fagiolini, ad esempio, prosperano bene in questo tipo di ambiente e sembrano piuttosto attraenti se combinati con altre colture in contenitori.

Contenitori per orticoltura

Quasi ogni tipo di contenitore può essere utilizzato per la coltivazione di piante da orto. Vecchie vasche di lavaggio, scatole o casse di legno, lattine di caffè da un gallone e persino secchi da cinque galloni possono essere implementati per le colture in crescita purché forniscano un drenaggio adeguato.

Indipendentemente dal tipo o dalle dimensioni del contenitore, il drenaggio è fondamentale per una crescita di successo e la salute generale delle verdure. Se il contenitore che hai scelto non prevede alcuno sbocco per il drenaggio, puoi facilmente praticare alcuni fori sul fondo o sui lati inferiori. Posizionare ghiaia o piccole pietre sul fondo del contenitore aiuterà anche a migliorare il drenaggio. Puoi anche considerare di sollevare il contenitore di uno o due pollici (da 2.5 a 5 cm) da terra con dei blocchi.

A seconda delle colture selezionate, la dimensione del contenitore varierà. La maggior parte delle piante richiede contenitori che consentano una profondità di almeno 6-8 pollici (da 15 a 20.5 cm) per un adeguato radicamento.

  • I contenitori di dimensioni più piccole, come le lattine di caffè, sono generalmente ideali per colture come carote, ravanelli ed erbe aromatiche.
  • Usa contenitori di medie dimensioni, come secchi da cinque galloni, per coltivare pomodori o peperoni.
  • Per colture più grandi, come viticoltori, fagioli e patate, si desidera implementare qualcosa di più adatto alle loro esigenze, come una grande vasca di lavaggio.

I requisiti di spaziatura per la maggior parte delle verdure si trovano solitamente sul pacchetto di semi o li puoi trovare nei manuali di giardinaggio. Una volta che i semi sono germogliati, puoi sfoltire le piante fino al numero desiderato adatto al contenitore.

Riempi i contenitori con muschio di torba e un terriccio adatto. Il compost o il letame dovrebbero essere lavorati per ottenere una crescita delle piante più sana. Tuttavia, non aggiungere una quantità di fertilizzante superiore a quella raccomandata, poiché ciò potrebbe bruciare le piante.

Dove mettere il tuo orto in contenitore

Una volta che ti sei preso cura delle basi, dovrai decidere dove posizionare il tuo giardino in vaso. Si desidera posizionare i contenitori in un'area vicina a una fonte d'acqua con luce solare sufficiente, di solito almeno cinque ore. Il vento eccessivo può asciugare rapidamente le piante dei contenitori, quindi dovresti considerare anche questo fattore quando scegli un sito.

Posiziona i vasi più grandi più indietro o al centro, se il tuo design lo consente, con i contenitori di medie dimensioni posizionati davanti o intorno a quelli più grandi. Posizionare sempre i contenitori più piccoli nella parte anteriore.

Con i contenitori, c'è anche la possibilità di coltivare ortaggi su davanzali o cesti appesi che possono essere posizionati direttamente sul portico o sul balcone. Peperoni ornamentali e pomodorini stanno bene nei cesti appesi, così come le piante rampicanti come la vite di patate dolci. Tienili innaffiati ogni giorno, tuttavia, poiché i cestini appesi sono più inclini ad asciugarsi, specialmente durante i periodi caldi.

Verdure da giardinaggio del contenitore di irrigazione

In generale, dovresti innaffiare le piante dei contenitori ogni pochi giorni a meno che non sia abbastanza caldo; saranno quindi necessarie annaffiature più frequenti. Controllare i contenitori almeno una volta al giorno e sentire il terreno per determinare se è umido o meno. Potresti anche considerare di posizionare i contenitori su vassoi o coperchi. Ciò contribuirà a trattenere l'umidità trattenendo l'acqua in eccesso e consentendo alle radici di sollevarla lentamente secondo necessità.

Controlla spesso queste piante per assicurarti che non siano continuamente immerse nell'acqua. Se l'acqua seduta diventa un problema, riempire i vassoi con un tipo di materiale da pacciamatura, come trucioli, per assorbirlo.

Applicare acqua con un annaffiatoio o uno spruzzatore su un tubo da giardino. Inoltre, controlla prima che l'acqua sia ragionevolmente fredda, poiché l'acqua calda può danneggiare lo sviluppo delle radici. Durante la parte più calda della giornata o quando sono previste condizioni meteorologiche avverse, è possibile spostare i contenitori per una protezione aggiuntiva.

Immagine di Mike Lieberman

Lascia un commento