Piantare un giardinaggio a filari – coltivare e donare verdure per gli affamati

Hai mai pensato di donare le verdure del tuo orto per aiutare a nutrire gli affamati? Le donazioni di ortaggi in eccesso hanno molti vantaggi oltre l'ovvio. Si stima che dal 20 al 40 percento del cibo prodotto negli Stati Uniti venga buttato via e il cibo è la componente più importante dei rifiuti urbani. Contribuisce ai gas serra e spreca risorse preziose. Questo è abbastanza triste, considerando che quasi il 12% delle famiglie americane non ha i mezzi per mettere costantemente il cibo sulle proprie tavole.  

Pianta una fila per gli affamati

Nel 1995, la Garden Writers Association, ora nota come GardenComm, lanciò un programma nazionale chiamato Plant-A-Row. Ai giardinieri è stato chiesto di piantare una fila in più di verdure e donare questo prodotto alle banche alimentari locali. Il programma ha avuto un enorme successo, ma la fame è ancora dilagante negli Stati Uniti.

Consideriamo alcuni motivi per cui gli americani non piantano più giardini per aiutare a combattere la fame:

  • Responsabilità - Con così tante malattie di origine alimentare riconducibili ai prodotti freschi e alle aziende che falliscono a causa delle cause legali che ne derivano, i giardinieri potrebbero pensare che donare cibo fresco sia rischioso. Nel 1996, il presidente Clinton ha firmato il Bill Emerson Good Samaritan Food Donation Act. Questa legge protegge i giardinieri del cortile, così come molti altri, che donano liberamente cibo in buona fede a organizzazioni senza scopo di lucro, come i banchi alimentari.
  • Dai un pesce a un uomo - Sì, idealmente, insegnare alle persone a coltivare il proprio cibo risolve definitivamente i problemi della fame, ma l'incapacità di mettere il cibo in tavola attraversa molti confini socio-economici. Gli anziani, i disabili fisici, le famiglie interurbane o le famiglie monoparentali potrebbero non avere la capacità o i mezzi per coltivare i propri prodotti.
  • Programmi governativi - Sono stati creati programmi governativi con supporto fiscale come SNAP, WIC e National School Lunch Program per aiutare le famiglie bisognose. Tuttavia, i partecipanti a questi programmi devono soddisfare i criteri di qualificazione e spesso devono sottoporsi a un processo di domanda e approvazione. Le famiglie che devono affrontare difficoltà finanziarie dovute alla perdita di reddito potrebbero non essere immediatamente qualificate per tali programmi.

La necessità di aiutare le persone e le famiglie a combattere la fame negli Stati Uniti è reale. Come giardinieri, possiamo fare la nostra parte coltivando e donando verdure dai nostri orti domestici. Considera la possibilità di partecipare al programma Plant-A-Row for the Hungry o semplicemente di donare i prodotti in eccesso quando coltivi più di quanto puoi usare. Ecco come fare donazioni "Nutri gli affamati":

  • Banche alimentari locali - Contatta le banche alimentari locali nella tua zona per scoprire se accettano prodotti freschi. Alcuni banchi alimentari offrono il ritiro gratuito.
  • Rifugi - Verificare con i rifugi per senzatetto, le organizzazioni per la violenza domestica e le mense locali. Molti di questi sono gestiti esclusivamente da donazioni e accolgono prodotti freschi.
  • Pasti per i casalinghi - Contattare programmi locali, come "Pasti su ruote", che prepara e distribuisce pasti a persone anziane e disabili.
  • Organizzazioni di servizi - I programmi di sensibilizzazione per aiutare le famiglie bisognose sono spesso organizzati da chiese, granges e organizzazioni giovanili. Verificare con queste organizzazioni le date di raccolta o incoraggiare il club di giardinaggio a intraprendere il programma Plant-A-Row for the Hungry come progetto di servizio di gruppo.
Immagine di Mukhina1

Lascia un commento