Suggerimenti per nutrire i prati: come e quando mettere il fertilizzante sul prato

Alcuni dei nostri ricordi più belli sono legati ai nostri prati. È un ottimo posto per ospitare bambini e cani, intrattenere gli ospiti o semplicemente sedersi e godersi la vita. Per coltivare un bel prato di cui essere orgoglioso, è necessario sviluppare un programma di manutenzione adeguato che includa la fertilizzazione. Continua a leggere per scoprire come nutrire i prati in modo che il tuo abbia sempre un aspetto migliore.

Quando mettere il fertilizzante sui prati

Tutti i prati hanno bisogno di fertilizzante all'inizio della primavera, quando l'erba inizia a diventare verde. Il tuo programma di fertilizzazione per il resto della stagione dipende dal tipo di erba nel tuo prato, dal tipo di fertilizzante che usi e dal tuo clima. La maggior parte dei semi di prato è una miscela di diversi tipi di erbe e sia la fertilizzazione primaverile che quella autunnale sono appropriate.

L'etichetta su un sacchetto di fertilizzante per prato consiglierà un programma basato sul tipo di fertilizzante che contiene. L'etichetta è la tua migliore guida su quanto spesso applicare il prodotto e quanto usarne. Finché non esageri ed eviti di concimare nella parte più calda dell'estate, il tuo prato dovrebbe prosperare.

Come applicare il fertilizzante per prato

Esistono diversi modi per applicare il fertilizzante per prato. L'uso di uno spandiconcime fornisce una copertura più uniforme rispetto alla concimazione manuale. La concimazione manuale spesso provoca ustioni in cui il fertilizzante è concentrato e aree pallide che non ricevono tanto fertilizzante quanto dovrebbero.

Gli spandiconcime o gli spargitori rotativi sono facili da usare e non causano strisce come gli spargitori di gocce. Il vantaggio di far cadere gli spargitori è che non c'è possibilità di rovesciare il fertilizzante su strade, marciapiedi o passi carrai. Con uno spandiconcime, devi fare due viaggi sul prato ad angolo retto. Ad esempio, se fai il tuo primo viaggio sul prato in direzione nord-sud, il secondo viaggio dovrebbe essere da est a ovest.

Dopo aver applicato il fertilizzante, innaffia accuratamente il prato. L'irrigazione risciacqua il fertilizzante dai fili d'erba in modo che non brucino e consente al fertilizzante di affondare nel terreno in modo che possa mettersi al lavoro. Tieni i bambini e gli animali lontani dal prato per il periodo di tempo consigliato sull'etichetta, che di solito è di 24-48 ore.

Tipi di fertilizzanti da utilizzare sui prati

Ecco i tipi base di fertilizzante da utilizzare sui prati:

Lento rilascio - Non è necessario utilizzare spesso fertilizzanti a lenta cessione, ma di solito sono più costosi.

Rilascio rapido - Ottieni risultati rapidi con un fertilizzante a rilascio rapido, ma devi applicarli in quantità minori e più frequentemente. Puoi bruciare il tuo prato con un fertilizzante a rilascio rapido se ne usi troppo.

Erbaccia e mangimi - Prova a identificare le tue erbacce prima di utilizzare un prodotto per erbacce e mangimi e assicurati che la tua erba sia elencata sull'etichetta del prodotto. Prestare particolare attenzione intorno ad alberi, arbusti e piante da giardino.

Materiali organici come compost e letame - I nutrienti essenziali non sono così concentrati in questi tipi di materiali, quindi devi usarne molto. Compost o letame secco prima di applicarlo sul prato e tieni presente che alcuni letame, in particolare letame equino, possono contenere semi di piante infestanti.

Fertilizzanti liquidi - Questi non sono consigliati perché sono difficili da applicare in modo uniforme e richiedono applicazioni frequenti.

Suggerimenti aggiuntivi per fertilizzanti da prato

  • Innaffia il prato alcuni giorni prima di concimare per assicurarti che non soffra di stress da siccità.
  • Assicurati che i fili d'erba siano completamente asciutti quando fertilizzi il prato per evitare ustioni.
  • Riempi la spatola sul vialetto o sul cemento in modo da poter spazzare facilmente le fuoriuscite.
Immagine di ishane

Lascia un commento