Trattamento contro l’oidio della dalia – come gestire l’oidio sulle dalie

Un giorno i tuoi fiori hanno un bell'aspetto, la mattina dopo noti le tue dalie con l'oidio su tutte le foglie. Questa crescita simile al talco bianco grigiastro è causata da un fungo ed è un problema abbastanza comune. Generalmente non uccide la pianta ospite, ma le foglie possono deformarsi, scolorirsi, appassire e cadere.

Cos'è l'oidio del fiore della dalia?

Molte specie di funghi possono causare l'oidio nelle piante ornamentali. Il Golovinomyces cichoracearum (ex Erysiphe cichoracearum) è stato identificato come la specie fungina che comunemente infetta il fiore della dalia. L'oidio generalmente non si diffonde ai fiori di altre famiglie di piante, poiché le varie specie di funghi sono specifiche dell'ospite.

L'oidio sulle dalie è spesso precipitato da elevata umidità (oltre il 95%), temperature ambiente moderate nell'intervallo da 68 a 86 F. (da 20 a 30 C.) e condizioni di scarsa illuminazione. I focolai sono comuni in primavera e in autunno a causa dell'ampia variazione della temperatura ambiente durante un periodo di 24 ore. Questo fungo invasivo è anche un problema comune nelle serre dove infetta piante sane colonizzando sulla superficie delle foglie. 

Controllo dell'oidio della dalia

Quando si tratta di oidio sulle dalie, la chiave è prevenire la diffusione delle spore dei funghi. Le spore dell'oidio vengono trasportate dal movimento dell'aria o dagli schizzi d'acqua. Una volta che le spore atterrano sulle foglie della dalia vicine, germinano. Il fungo ottiene nutrienti penetrando nell'epidermide della pianta con gli haustori, strutture di alimentazione specializzate, 

Rimuovere e smaltire correttamente il fogliame infetto è il metodo migliore per controllare l'oidio della dalia. Nell'ambiente della serra, erbacce e volontari possono fungere da ospite per il fungo. Il fungo può anche svernare sui detriti delle piante. La pulizia annuale dell'autunno è consigliata per le aiuole esterne.

Le migliori pratiche di gestione includono anche:

  • Migliorare la circolazione dell'aria intorno alle piante. Evita il sovraffollamento di piantine nella serra. Lascia uno spazio adeguato intorno alle dalie quando pianti all'aperto.
  • Innaffia al mattino in modo che il calore del sole possa asciugare le foglie delle piante. Meglio ancora, innaffia il terreno alla base della pianta piuttosto che spruzzare le foglie. Limita la pratica della nebulizzazione delle piante nelle serre.
  • Igienizza e disinfetta vasi, fioriere, vassoi e strumenti.

I fungicidi sono utili anche nell'eradicazione dell'oidio della dalia. Il trattamento deve iniziare non appena viene rilevato il problema. Applicare questi prodotti ogni 7-10 giorni. (Per i letti esterni, riapplicare dopo la pioggia). Assicurati di saturare completamente la superficie delle foglie per la migliore efficienza.

L'uso continuato di fungicidi della stessa classe chimica può creare ceppi di funghi resistenti. Fungicidi alternativi e applicazioni limitate di qualsiasi sostanza chimica saranno necessari per il trattamento continuo dell'oidio della dalia.

Per il controllo organico dell'oidio sulle dalie, è possibile utilizzare una soluzione di zolfo. Questo funziona creando un ambiente inospitale per il fungo, quindi la resistenza non è un problema. I giardinieri dovrebbero evitare di usare lo zolfo quando la temperatura ambiente è superiore a 85 F. (29 C.), poiché ciò può causare lesioni alle piante. I fungicidi allo zolfo sono disponibili in commercio.

Lascia un commento