Come trattare l’oidio sulle piante

L'oidio è un problema comune nelle aree con elevata umidità. Può colpire quasi ogni tipo di pianta; che appare su foglie, fiori, frutta e verdura. Una polvere bianca o grigia ricopre la superficie della pianta. Se non trattata, può diventare più grave, facendo diventare le foglie gialle o marroni. Molte persone cercano una cura casalinga per l'oidio prima di rivolgersi ai fungicidi. Tuttavia, è preferibile trovare un prodotto per prevenire l'oidio fatto in casa.

Prevenzione dell'oidio

Il modo migliore per prendersi cura dell'oidio è la prevenzione. Assicurati di iniziare con piante sane. Una tattica di prevenzione fatta in casa contro l'oidio è semplicemente quella di potare qualsiasi materiale vegetale morto durante il normale periodo di potatura. Non piantare oggetti troppo vicini tra loro per consentire un'ampia circolazione dell'aria intorno alle piante.

È importante non piantare in zone umide e ombreggiate, poiché si tratta di una posizione privilegiata per l'oidio. Un'altra tattica di prevenzione casalinga contro l'oidio è evitare di usare gli irrigatori la sera, in modo che l'acqua non rimanga sulle foglie troppo a lungo. L'acqua stessa non causa più muffa, ma permette di trasportarla più facilmente alle altre foglie della pianta.

Rimozione organica dell'oidio

Quando la prevenzione fallisce, è una buona idea provare prima la rimozione organica dell'oidio. Se hai un caso di oidio, assicurati di non compostare le parti della pianta infetta. Ci sono alcune opzioni da provare quando si prova una cura fatta in casa per l'oidio.

Un rimedio organico contro l'oidio consiste nell'utilizzare soluzioni diluite di perossido di idrogeno (9 parti di acqua per 1 parte di perossido di idrogeno). Spruzzalo accuratamente sulle piante circa una volta alla settimana. La rimozione organica dell'oidio è sempre preferibile all'uso di sostanze chimiche aggressive sulle piante.

Ci sono anche alcune piante, come il lillà, che possono avere l'oidio su di esso e non danneggia più di tanto la pianta. Quindi non è necessario utilizzare una cura fatta in casa per l'oidio sulle piante più resistenti.

Un'altra cosa da ricordare è che se un tipo di pianta lo ottiene, quel particolare ceppo di muffa polverosa non si trasferirà agli altri tipi di piante. Ad esempio, non passerà dalle rose ai lillà, ma solo alle altre rose.

La migliore tattica di prevenzione fatta in casa dall'oidio è mantenere il giusto livello di umidità, senza aumentare troppo l'umidità intorno alle piante. Questo, insieme a un'attenta potatura annuale, farà molto per mantenere le tue piante sane e belle.

Immagine di Miyuki Satake

Lascia un commento