Trattamento del marciume del carbone di mais dolce: informazioni sul marciume del carbone di mais dolce

I cicli vitali di molte malattie fungine possono sembrare più un circolo vizioso di morte e decomposizione. Malattie fungine, come la putrefazione del carbone del mais dolce, infettano i tessuti delle piante, causando il caos sulle piante infette e spesso uccidendo le piante. Quando le piante infette cadono e muoiono, i patogeni fungini rimangono sui loro tessuti, infettando il terreno sottostante. Quindi il fungo giace dormiente nel terreno fino a quando non viene piantato un nuovo ospite e il ciclo infettivo continua. Per ulteriori informazioni sul controllo della putrefazione del carbone di mais dolce, continua a leggere.

A proposito di mais con carbone di legna

La putrefazione del carbone di mais dolce è causata dal fungo Macrophomina phaseolina. Sebbene sia una malattia comune del mais dolce, ha anche infettato molte altre piante ospiti tra cui colture di erba medica, sorgo, girasole e soia.

La putrefazione del carbone di mais dolce si trova in tutto il mondo, ma è particolarmente diffusa nelle condizioni calde e secche degli Stati Uniti meridionali e del Messico. Si stima che il marciume del carbone di mais dolce causi circa il 5% della perdita di raccolto ogni anno negli Stati Uniti.

La putrefazione del carbone del mais dolce è una malattia fungina trasmessa dal suolo. Infetta le piante di mais attraverso le loro radici che crescono in terreni infetti. I terreni possono essere infettati da agenti patogeni residui provenienti da colture precedentemente infette o dalla lavorazione di terreni infetti. Questi agenti patogeni possono rimanere nel terreno fino a tre anni.

Quando le condizioni meteorologiche sono calde, 80-90 F. (26-32 C.) e le piante secche o siccitose, le piante stressate diventano particolarmente suscettibili al marciume del carbone. Una volta che questa malattia è entrata nelle radici delle piante stressate, la malattia si fa strada attraverso lo xilema, infettando altri tessuti vegetali.

Controllo della putrefazione al carbone di mais dolce

Il mais con marciume del carbone avrà i seguenti sintomi:

  • aspetto sminuzzato di steli e gambi
  • macchie nere su steli e steli, che conferiscono alla pianta un aspetto cinereo o carbonizzato
  • fogliame secco o appassito
  • midollo decomposto sotto il tessuto del gambo sminuzzato
  • spaccatura verticale del fusto
  • maturazione precoce dei frutti

Questi sintomi di solito compaiono in periodi di siccità, specialmente quando queste condizioni di siccità si verificano durante la fase di fioritura o nappa della pianta.

Non ci sono fungicidi efficaci nel trattamento del marciume del carbone di mais dolce. Poiché questa malattia è collegata al caldo e alla siccità, uno dei migliori metodi di controllo sono le corrette pratiche di irrigazione. L'irrigazione regolare durante la stagione di crescita può prevenire questa malattia.

Nelle località più fresche degli Stati Uniti che ricevono piogge adeguate, la malattia è raramente un problema. Nelle zone calde e secche del sud, i raccolti di mais dolce possono essere piantati prima per garantire che non fioriscano durante i normali periodi di caldo e siccità.

Anche la rotazione delle colture con piante che non sono suscettibili al marciume del carbone può aiutare a controllare la malattia. I cereali, come l'orzo, il riso, la segale, il grano e l'avena, non sono piante ospiti per la putrefazione del carbone.

Lascia un commento