Annaffiare piante in vaso all’aperto: quando innaffiare le piante in vaso

Spesso è difficile valutare quanta acqua è necessaria per le piante da giardino in vaso. C'è una linea sottile tra la siccità e il terreno inzuppato, e uno dei due può essere dannoso per la salute delle piante. L'estate è il momento più difficile per l'irrigazione delle piante in vaso. Alcuni suggerimenti e suggerimenti possono aiutare il giardiniere a determinare quando innaffiare le piante del contenitore. Strumenti come gli indicatori di umidità sono utili per accertare quanta acqua per le piante da giardino in vaso è la quantità sana.

Quando innaffiare le piante portacontainer

Le piante in vaso tendono ad asciugarsi più rapidamente rispetto alle loro controparti interrate. Il piccolo spazio nel suolo e la costruzione del vaso fanno sì che il contenitore immagazzini pochissima umidità. In generale, la mattina presto o la sera presto è il momento ottimale per innaffiare i tuoi contenitori, poiché ciò darà alla pianta un po 'di tempo per assorbire l'acqua prima che il caldo del giorno entri in azione, ma consentirà anche all'acqua in eccesso sulla pianta di evaporare rapidamente in modo che la pianta non sia vulnerabile ai funghi.

Ovviamente è anche il momento di annaffiare quando il terreno è asciutto fino in fondo, ma potrebbe essere troppo tardi per la pianta. Cerca foglie raggrinzite, steli molli, petali cadenti e foglie secche e scolorite. Dovresti controllare le piante in vaso ogni giorno in condizioni calde e asciutte. Di solito quando il primo pollice (2.5 cm.) Circa di terreno è asciutto, è una buona indicazione che è necessaria l'irrigazione.

In estate, l'irrigazione delle piante in vaso all'aperto è necessaria ogni giorno (e anche due volte al giorno) per la maggior parte delle specie, specialmente quando le temperature raggiungono gli 85 gradi F. (29 C.).

Quanto spesso annaffiare le piante in vaso

Se controlli costantemente i vasi, saprai quando innaffiare la pianta. La frequenza dipende dalla specie. Le piante grasse e le piante resistenti alla siccità devono essere annaffiate meno spesso delle annuali e delle verdure. Gli impianti ben consolidati possono durare più a lungo prima dell'acqua rispetto agli impianti appena installati.

Per la maggior parte delle piante è meglio annaffiare in profondità e lentamente, in modo che l'acqua possa accedere a tutte le parti del suolo e delle radici. Un'irrigazione breve e leggera esce dai fori di drenaggio prima che la pianta possa acquisire l'umidità o il terreno possa assorbire l'acqua. In effetti, la maggior parte dei terricci può iniziare a respingere l'acqua se lasciata asciugare completamente. Un'irrigazione lenta e profonda non solo assicurerà che l'acqua raggiunga le radici della pianta, ma forzerà anche il terriccio asciutto per assorbire nuovamente l'acqua.

Se hai accidentalmente lasciato asciugare completamente il terreno nel tuo contenitore, sarebbe saggio immergere l'intero contenitore in una vasca d'acqua per circa mezz'ora per forzare la reidratazione del terriccio.

L'irrigazione di piante in contenitori su cestini e gabbie in filo di cocco o muschio funziona meglio se si immerge l'intero contenitore in un secchio d'acqua e lo si lascia a bagno.

Quanta acqua per le piante portacontainer

La quantità di acqua può variare da specie a specie. Scopri il fabbisogno medio di umidità della tua pianta particolare e quindi procurati un misuratore di umidità. Questi sono strumenti molto utili per l'irrigazione delle piante in vaso. L'indicatore ha una sonda che si inserisce nel terreno e fornisce una lettura che valuta il livello di umidità del suolo.

Se la tua pianta ha bisogno di un terreno moderatamente umido e l'indicatore indica nelle zone più secche, è tempo di annaffiare. Se pratichi un'irrigazione lenta e profonda, innaffia fino a quando l'umidità non fuoriesce dai fori di drenaggio. Lascia asciugare i primi pochi centimetri (5-10 cm) di terreno prima di annaffiare di nuovo.

Sapere quanta acqua per le piante in contenitore è appropriata di solito è una questione di tentativi ed errori fino a quando non conosci le preferenze della tua pianta particolare.

Suggerimenti per l'irrigazione di piante in vaso all'aperto

Le piante portacontainer all'aperto necessitano di più acqua rispetto a quelle indoor. Questo perché temperature più elevate, luce solare diretta e vento asciugano rapidamente il terreno. Questi suggerimenti renderanno più facile annaffiare le tue piante in vaso:

  • Usa pentole smaltate per aiutare a prevenire l'evaporazione o posiziona pentole di terracotta in un altro contenitore.
  • Applicare uno strato di pacciame o rocce sulla superficie del terreno per rallentare la perdita di umidità.
  • Predisporre un sistema di irrigazione a goccia per annaffiare piante in vaso all'aperto. Ciò consente un'irrigazione lenta e uniforme che il terreno può assorbire prima che tutto passi attraverso la pentola e fuori dai fori di drenaggio.
  • Applicare l'acqua la mattina presto o la sera tardi quando le temperature sono più fresche e il sole diretto non cuoce l'umidità prima che possa penetrare fino alle radici.
Immagine di MariaAngelaCiucci

Lascia un commento