Come raccogliere l’amaranto: suggerimenti per la raccolta dei chicchi di amaranto

Se stai coltivando l'amaranto, non c'è da meravigliarsi, con le sue verdure e semi ricchi di sostanze nutritive. Inoltre, le teste dei semi sono davvero adorabili e aggiungono un punto focale unico al paesaggio. Quindi, quando le teste dei semi di amaranto sono chiaramente visibili, è tempo di raccogliere l'amaranto? Come fai a sapere quando raccogliere l'amaranto? Continua a leggere per scoprire come raccogliere l'amaranto e altre informazioni sulla raccolta dei chicchi di amaranto.

Raccolta di piante di amaranto

L'amaranto è una pianta che rientra in una delle quattro categorie: grano, verdura, ornamentale o erba. Le differenze sono più o meno preferenze culturali, poiché tutti i tipi sono commestibili e altamente nutrienti. Sia le verdure che i semi sono commestibili, con le verdure che hanno un sapore un po 'come gli spinaci, ei semi macinati nella farina o mangiati in modo molto simile alla quinoa con un simile punch proteico.

Mentre delle 60-70 specie di amaranto, 40 sono considerate originarie delle Americhe, probabilmente ne stai coltivando una delle tre: A. hypochondriacus (Prince's Feather), A. cruentus (Purple Amaranth) o A. tricolor (Tampala, che è cresciuto principalmente per le sue foglie). I semi dei primi due sono di colore da bianco sporco a rosa pallido, mentre il secondo è nero e lucido.

La raccolta dei chicchi di amaranto da tutti i tipi di amaranto va bene ma, in alcune arene, mescolare il seme nero con i chicchi più chiari è considerato un contaminante, il che è puramente cosmetico dal momento che sono tutti commestibili.

Quando raccogliere l'amaranto

Puoi iniziare a raccogliere le piante di amaranto per i verdi quasi immediatamente. Le verdure giovani sono perfette per le insalate, mentre le verdure più vecchie sono migliori se cotte come gli spinaci.

I semi maturano circa tre mesi dopo la semina, di solito tra la metà e la fine dell'estate, a seconda del clima e di quando hai piantato. Sono pronti per il raccolto quando iniziano a cadere dal capolino (fiocco). Scuoti delicatamente la nappa. Se vedi i semi che cadono dalla nappa, è il momento del raccolto dell'amaranto.

Come raccogliere l'amaranto

Ora che hai accertato che il seme è pronto per il raccolto, puoi tagliare, appendere ad asciugare le piante e quindi separare i semi dalla pula, oppure aspettare di tagliare la nappa dalla pianta in una giornata asciutta, 3-7 giorni dopo un duro gelo. A quel punto, i semi saranno sicuramente asciutti. Tuttavia, gli uccelli potrebbero averne raggiunto molti di più di te.

Un altro modo per raccogliere l'amaranto è una volta che i semi iniziano a cadere prontamente dalle nappe, prendere le teste dei semi tra le mani e strofinarle su un secchio per raccogliere il seme. Quest'ultimo metodo richiederà più raccolti in questo modo per rimuovere eventuali semi rimanenti mentre si asciugano. Riduce anche la quantità di detriti e pula che deve essere rimossa.

Indipendentemente da come raccogli i semi di amaranto, dovrai separare la pula dal seme. Puoi farlo per mezzo di setacci successivi; impilare setacci di dimensioni diverse dal più piccolo in basso al più grande in alto e scuotere i semi e la pula attraverso di essi. Una volta smontato il setaccio, ne rimarrà uno che contiene solo semi.

Puoi anche usare il metodo "ramp" per rimuovere i semi dalla pula. Questo è anche indicato come il metodo "soffia e vola" e dovrebbe essere fatto fuori, per timore che tu voglia confondere la tua cucina. Appoggia una teglia a terra e, usando un tagliere, crea una rampa ad angolo. Versa il seme sulla teglia e soffia verso la rampa. I semi arrotoleranno la rampa e torneranno giù, mentre la pula soffierà oltre il tagliere.

Una volta raccolto l'amaranto, è necessario che sia completamente essiccato prima di conservarlo; altrimenti, si modellerà. Lasciarlo sui vassoi ad asciugare al sole o all'interno vicino a una fonte di calore interna. Mescola di tanto in tanto i semi finché non sono completamente asciutti. Conservali in un contenitore a tenuta d'aria in un'area fresca e asciutta per un massimo di 6 mesi.

Immagine di raweenuttapong

Lascia un commento