Cos’è l’olio d’oliva: scopri gli usi ei benefici dell’olio d’oliva

L'olio d'oliva era stato fatto molto e con buone ragioni. Questo olio ricco di sostanze nutritive è stato utilizzato per migliaia di anni e ha un posto di rilievo in gran parte della cucina che mangiamo. Certo, sappiamo come usare l'olio d'oliva con gli alimenti, ma ti sei mai chiesto quali sono gli altri usi dell'olio d'oliva? Esistono, infatti, altri usi per l'olio d'oliva. Il seguente articolo contiene informazioni su cosa sia esattamente l'olio d'oliva e su come usarlo oltre la cottura.

Cos'è l'olio d'oliva?

L'olio d'oliva è un grasso liquido spremuto dal frutto degli ulivi, originari del Mediterraneo. Dopo che le olive sono state raccolte e lavate, vengono schiacciate. Un tempo le olive venivano faticosamente schiacciate tra due pietre, ma oggi vengono frantumate automaticamente tra lame d'acciaio.

Una volta schiacciata, la pasta ottenuta viene fatta macerare o mescolata per rilasciare il prezioso olio. Vengono poi centrifugati in una centrifuga per separare l'olio e l'acqua.

Informazioni sull'olio d'oliva

Gli ulivi sono stati coltivati ​​in tutto il Mediterraneo sin dall'VIII millennio a.C. Sebbene molti di noi pensino all'olio d'oliva come un prodotto italiano, in realtà la maggior parte delle olive viene prodotta in Spagna, seguita da Italia e Grecia. L'olio d'oliva “italiano” viene spesso prodotto altrove e poi lavorato e confezionato in Italia, il che non ha nulla a che fare con la qualità dell'olio.

L'olio d'oliva ha un suo sapore particolare a seconda della cultivar di oliva utilizzata e del luogo di coltivazione. Molti oli d'oliva, come il vino, sono miscele di più tipi di olio d'oliva. Come il vino, alcune persone amano assaggiare vari tipi di olio d'oliva.

Il sapore del prodotto finale non è solo rappresentativo della cultivar di oliva ma dell'altitudine, dell'epoca di raccolta e del tipo di processo di estrazione. L'olio d'oliva è costituito principalmente da acido oleico (fino all'83%) insieme a quantità minori di altri acidi grassi come l'acido linoleico e palmitico.

L'olio extravergine di oliva ha le sue regole rigorose e non deve avere un'acidità libera superiore allo 8%. Questa specifica rende l'olio con il profilo aromatico più favorevole ed è spesso rappresentato nel costo più elevato.

L'olio d'oliva è uno dei tre alimenti centrali per i popoli del Mediterraneo, gli altri sono il grano e l'uva.

Come usare l'olio d'oliva

L'olio d'oliva è più spesso usato per cucinare e mescolare in condimenti per insalata, ma questi non sono gli unici usi per l'olio d'oliva. L'olio d'oliva gioca un ruolo significativo nei rituali religiosi. I sacerdoti cattolici usano l'olio d'oliva prima del battesimo e per benedire i malati, così come il Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

I primi cristiani ortodossi usavano l'olio d'oliva per illuminare le loro chiese e cimiteri. Nel giudaismo, l'olio d'oliva era l'unico olio consentito per l'uso nella Menorah a sette rami, ed era l'olio sacramentale usato per ungere i re del Regno d'Israele.

Altri usi dell'olio d'oliva coinvolgono le routine di bellezza. È stato usato come idratante per pelle o capelli secchi. A volte è usato in cosmetici, balsami, saponi e shampoo.

È stato anche usato come detergente e agente antibatterico e, ancora oggi, può essere trovato nei prodotti farmaceutici. Gli antichi greci usavano l'olio d'oliva per massaggiare gli infortuni sportivi doloranti. I giapponesi moderni credono che sia l'ingestione che l'applicazione topica di olio d'oliva facciano bene alla pelle e alla salute generale.

Immagine di dulezidar

Lascia un commento