Erbe e spezie russe: impara a coltivare erbe russe in giardino

Se stai cercando di cucinare cibo autentico per una certa parte del mondo, una delle necessità di base è trovare le erbe e le spezie giuste. La base della tavolozza dei sapori di una regione, le erbe e le spezie possono creare o distruggere un piatto. E coltivare il tuo, se puoi, di solito è preferibile, sia perché ha un sapore migliore sia perché è più economico che cercare qualcosa di raro e possibilmente costoso.

Quindi cosa succede se stai cercando di cucinare la cucina russa? Quali sono alcune erbe comuni per la cucina russa che puoi coltivare a casa? Continua a leggere per saperne di più su come coltivare erbe russe.

Coltivare un giardino di erbe russo

La Russia ha un clima notoriamente rigido e una breve estate, e le piante aromatiche russe si sono adattate a questo. Ciò significa che tendono ad avere stagioni di crescita brevi o elevate tolleranze al freddo. Significa anche che possono essere coltivati ​​in molti climi. Ecco alcune delle erbe e delle spezie russe più popolari:

Aneto - L'aneto è un accompagnamento notoriamente popolare a piatti di crema e pesce, che lo rende perfetto per la cucina russa. E sebbene non sia particolarmente resistente al freddo, cresce molto rapidamente e può essere pronto per il raccolto anche nella più breve estate russa.

Cerfoglio - A volte conosciuta anche come "prezzemolo gourmet", questa erba ha un sapore delicato ed è molto più comune nella cucina europea che americana. Il cerfoglio è anche abbastanza facile da coltivare nella maggior parte dei giardini.

Prezzemolo - Una pianta resistente al freddo che ha un colore verde vivace e vivace e un sapore ricco e frondoso, il prezzemolo è perfetto per la cucina russa, in particolare come guarnizione su zuppe dense e cremose come il borscht.

Rafano - Una radice resistente al freddo che può essere consumata fresca o in salamoia, il rafano ha un sapore forte e pungente che fa un lavoro straordinario tagliando i sapori più pesanti di molti piatti russi.

Dragoncello - Disponibile sia nella varietà francese che in quella russa, il tipo russo è più resistente al freddo ma leggermente meno saporito. Le erbe di dragoncello sono molto apprezzate per aromatizzare le carni e altri piatti e sono spesso utilizzate in una classica bevanda analcolica russa chiamata Tarhun.

Immagine di Tatiana Volgutova

Lascia un commento