Informazioni sui tuberi: cosa rende un tubero diverso da altri tipi di radici

In orticoltura non mancano certo termini confusi. Termini come bulbo, cormo, tubero, rizoma e fittone sembrano essere particolarmente confusi, anche per alcuni esperti. Il problema è che le parole bulbo, cormo, tubero e persino rizoma sono talvolta usate in modo intercambiabile per descrivere qualsiasi pianta che abbia un'unità di stoccaggio sotterranea che aiuta la pianta a sopravvivere a periodi di dormienza. In questo articolo, faremo luce su ciò che rende un tubero un tubero, cosa sono le radici tuberose e come i tuberi differiscono dai bulbi.

Cos'è un tubero?

Il termine "bulbo" è troppo spesso usato per descrivere qualsiasi pianta che abbia una struttura sotterranea carnosa di immagazzinamento dei nutrienti. Anche il dizionario Meriam-Webster è vago su come i tuberi differiscono dai bulbi, definendo un bulbo come: "a.) Uno stadio di riposo di una pianta che di solito si forma sottoterra e consiste in una base a gambo corto recante uno o più boccioli, racchiusi in foglie membranose o carnose sovrapposte e b.) una struttura carnosa come un tubero o un cormo che somiglia in apparenza a un bulbo. "

E definendo il tubero come: "a.) Un corto fusto carnoso solitamente sotterraneo che porta foglie a scala minuto, ognuna delle quali porta una gemma nel suo assiale ed è potenzialmente in grado di produrre una nuova pianta eb.) Una radice carnosa o rizoma simile a un tubero . " Queste definizioni non fanno che aumentare la confusione.

I tuberi sono in realtà porzioni gonfie di fusti o rizomi sotterranei che di solito giacciono orizzontalmente o corrono lateralmente sotto la superficie del suolo oa livello del suolo. Queste strutture gonfie immagazzinano i nutrienti che la pianta può utilizzare durante la dormienza e promuove una nuova crescita sana in primavera.

Cosa rende un tubero un tubero?

A differenza dei bulbi o dei bulbi, i tuberi non hanno una pianta basale da cui crescono nuovi germogli o radici. I tuberi producono nodi, gemme o "occhi" su tutta la loro superficie, che crescono attraverso la superficie del suolo come germogli e steli, o giù nel terreno come radici. A causa del loro alto contenuto di nutrienti, molti tuberi, come le patate, vengono coltivati ​​come cibo.

I tuberi possono essere tagliati in molti pezzi diversi, con ogni pezzo che porta almeno due nodi e piantati individualmente per creare nuove piante che saranno repliche esatte della pianta madre. Man mano che i tuberi maturano, possono formarsi nuovi tuberi dalle radici e dai gambi. Alcune piante comuni con tuberi includono:

  • Patata
  • Caladium
  • ciclamino
  • Anemone
  • Manioca Yuca
  • Topinambur
  • Begonie tuberose

Un modo semplice per distinguere tra bulbo, bulbo e tubero è tramite gli strati protettivi o la pelle. I bulbi hanno generalmente strati o scaglie di foglie dormienti, come le cipolle. I cormi hanno spesso uno strato di protezione ruvido simile a una buccia intorno a loro, come il croco. I tuberi, d'altra parte, possono avere una buccia sottile che li protegge, come fanno le patate, ma saranno anche ricoperti di nodi, gemme o "occhi".

Anche i tuberi vengono spesso confusi con piante con radici commestibili, come la carota, ma non sono la stessa cosa. Le porzioni carnose di carota che mangiamo sono in realtà un fittone lungo e spesso, non un tubero.

Come i tuberi differiscono dai bulbi e dalle radici tuberose

Sarebbe certamente facile se potessimo solo concludere che se sembra una cipolla, è un bulbo e se sembra una patata, è un tubero. Tuttavia, le patate dolci complicano ulteriormente la questione, poiché queste e piante come le dalie hanno radici tuberose. Sebbene "tubero" e "radici tuberose" siano spesso usati in modo intercambiabile, anch'essi differiscono in qualche modo.

Mentre i tuberi possono essere tagliati per creare nuove piante, le radici tuberose vengono solitamente propagate attraverso la divisione. Molte piante con tuberi possono essere di breve durata, il che va bene, poiché di solito le coltiviamo solo per raccogliere i tuberi carnosi commestibili.

Le radici tuberose di solito si formano in grappoli e possono crescere verticalmente sotto la superficie del suolo. Le piante con radici tuberose possono essere longeve e coltivate principalmente come piante ornamentali. Come affermato in precedenza, di solito possono essere divisi ogni anno o due per creare più piante.

Immagine di HildaWeges

Lascia un commento