Mantenere in vita le piante dei tuoi contenitori da interno: know how nel giardinaggio

Il segreto del successo con il giardinaggio indoor è fornire le giuste condizioni per le tue piante. Devi anche essere sicuro di mantenere le piante dando loro il tipo di cura di cui hanno bisogno. Impariamo di più su come mantenere in vita le tue piante d'appartamento.

Fornire le giuste condizioni per le piante da interno

Acqua

Non lasciarti trasportare dall'irrigazione e annegare le piante. E non ignorare le tue piante in modo che si secchino prima ancora di accorgerti che sono morte. Se hai difficoltà a ricordare chi ha bisogno di acqua e chi ha bisogno di cibo, crea un calendario o usa il frigorifero per i promemoria.

Ricorda di non annaffiare ogni settimana durante tutto l'anno. Durante l'inverno, la maggior parte delle piante rallenta la crescita e non richiede molta acqua o cure. Si ibernano per così dire. Presta attenzione alle istruzioni, specialmente a quelle che dicono cose come "lasciare asciugare tra un'annaffiatura e l'altra" o "mantenere uniformemente umido".

Umidità

Per molte piante da interno, l'umidità è importante tanto quanto l'acqua. Alcuni hanno davvero bisogno di un ambiente umido e all'interno di una casa, il bagno è perfetto per questo. A volte un semplice mister è ottimo se la pianta non richiede umidità costante. A volte, è ancora più facile fornire l'umidità necessaria mettendo della ghiaia sul fondo della fioriera e posizionando la fioriera nel suo piatto pieno d'acqua. Tieni presente che in inverno la gola diventa più secca in casa. Bene, anche le piante.

Temperatura

Quando si hanno piante da fiore, hanno requisiti molto rigidi per le temperature diurne e notturne per poter fiorire, o preservare i fiori già presenti sulla pianta. Le orchidee, ad esempio, sono estremamente sensibili alle temperature. Se le tue piante non fioriscono e forniscono solo fogliame, i requisiti sono meno rigidi. Le temperature migliori per la maggior parte delle piante variano tra 55 e 75 F. (13-24 C.). Finché le indicazioni per l'impianto dicono cose come "fresco", "alto" o "medio", rientrano in quella gamma di temperatura. Proprio come negli habitat all'aperto, le piante da interno preferiscono temperature più fresche di notte.

Light

Un altro fattore da considerare per il benessere delle piante da interno è il livello di luce in casa. Ad esempio, una pianta a pois preferisce livelli di luce più elevati e con meno luce, potrebbe non morire, ma i suoi steli si allungano e la crescita delle foglie viene rallentata. La pianta generalmente inizia a sembrare piuttosto irregolare. Le piante che preferiscono livelli di luce più bassi potrebbero mostrare foglie e macchie marroni o bruciate se poste direttamente alla luce del sole.

Poi c'è il gruppo facile di piante che preferiscono livelli di luce media. Possono sopportare la più ampia gamma di luce e temperature. Ricorda che le foglie delle piante girano verso la luce, quindi dovresti cercare di sfruttare al meglio la fotosintesi. Quando trovi le tue piante protese verso una finestra, girale ogni settimana circa. Questo ti darà una pianta più simmetrica.

Fertilizzante

Ricorda, non concimare eccessivamente. Ciò può provocare una crescita rigogliosa, ma richiederà anche più rinvaso e attirerà più parassiti. Tuttavia, non sotto fertilizzare. Se lo fai, le tue piante potrebbero sembrare un po 'appuntite. C'è un mezzo felice con la fecondazione. Dovrai usare un fertilizzante solubile tre volte durante una stagione di crescita (la primavera e l'estate sono la stagione di crescita). Assicurati di leggere le indicazioni però; alcune piante richiedono più di altre.

Problemi di parassiti

Sfortunatamente, proprio come con le piante da esterno, anche le piante da interno attirano i parassiti. Questi parassiti troveranno la loro strada all'interno. La causa è solitamente culturale. Ad esempio, se metti la pianta nel posto giusto con la giusta umidità, temperatura e luce, non dovresti avere problemi di parassiti. Se metti le piante dove non appartengono, vengono rimosse dal loro normale habitat e questo le rende inclini ai parassiti.

Potatura / Deadheading

Dovresti provare a tagliare o raccogliere regolarmente fiori morenti, foglie morte o steli. Alcune piante lo richiedono in modo molto specifico. Se hai una pianta ragno, ad esempio, i piccoli "piccoli ragni" devono essere potati e messi in acqua finché non radicano. A quel punto, puoi trapiantarli. A volte devi mordere il proiettile e tagliare il gambo di canna più alto fino a 3 pollici solo in modo che i gambi più corti possano prendere il controllo della pianta.

Come puoi vedere, seguire le indicazioni fornite con le tue piante sarebbe il tuo primo passo. Ogni pianta è come una singola persona. Ognuno di loro richiede temperature, luce, terreno, fertilizzanti e così via differenti. Assicurati di dare loro l'attenzione di cui hanno bisogno e le tue piante dovrebbero prosperare in casa.

Immagine di prettyemmy

Lascia un commento