Coltivare erbe aromatiche italiane – progettare un orto culinario italiano

Gli orti non sono una novità, ma possiamo rinnovarli e trasformarli in elementi culinari specifici per la cucina e i profili di gusto che amiamo. Non c'è davvero quasi niente di meglio dei sapori d'Italia, per non parlare degli stuzzicanti aromi di aglio, finocchio e pomodoro che si cuociono in una salsa decadente sulla pasta fatta in casa per la cena della domenica sera. Con questa idea in mente, potrebbe essere una buona idea pensare di progettare un giardino culinario italiano attorno alla cucina che brami e ami mangiare.

Come creare un giardino a tema di erbe italiane

Se sei desideroso degli ingredienti per un pesto stellare o per i ristoranti italiani locali putanesca, ti consigliamo di approfondire gli ingredienti di quelle ricette per imparare cosa piantare nel tuo orto italiano. Certamente, dovrebbero essere incluse importanti erbe italiane, ma potresti anche voler incorporare piante come:

  • Broccoli o broccolini
  • Fagiolo Romano
  • Fagioli di fava o cannellini
  • Chioggia o barbabietole caramellate
  • Cipolle Ciopollini
  • Peperoni
  • Carciofi
  • aglio

L'ampiezza della cucina italiana è ampia e comprende numerose verdure interessanti da piantare nel tuo giardino a tema italiano.

E non dimentichiamo i pomodori! Nessun pasto italiano è completo senza il pomodoro, consumato in umido, fresco, essiccato o arrosto. Pianta questo delizioso frutto alla fine del tuo giardino lontano dalle erbe in modo che possano essere annaffiate e coccolate separatamente.

Coltivazione di piante di erbe italiane

Quando si coltiva un orto italiano, ovviamente, è necessario prima considerare quali piante si desidera incorporare. Il cuore della cucina italiana, almeno secondo me, è incentrato sulle piante aromatiche italiane. Mentre il cibo italiano varia da regione a regione, ci sono certamente alcune erbe di base che nessun cuoco italiano che si rispetti lascerebbe fuori dal proprio orto di casa. Questi includono:

  • Basilico
  • Rosmarino
  • origano
  • Finocchio
  • Timo
  • Salvia

Queste erbe sono adattabili e abbastanza resistenti alla siccità e dovrebbero essere situate vicino alla cucina o di facile utilizzo.

Le erbe italiane in crescita hanno tutte esigenze leggermente diverse anche se la maggior parte di esse sono piante resistenti e richiedono poca attenzione. Ad esempio, i fiori delle piante di basilico dovrebbero essere pizzicati per incoraggiare una pianta più cespugliosa e una maggiore produzione di foglie.

Il rosmarino, proprio come il basilico, può essere sensibile a temperature fredde estreme e deve essere coperto nei climi più freddi. Entrambe queste erbe possono essere piantate in vasi per consentire un facile movimento quando le temperature si abbassano.

L'origano tende a diffondersi e può sorpassare il giardino delle erbe italiane, spiazzando altre piante. Può sopportare il calore, ma ancora una volta, potrebbe essere saggio piantarlo in vasi per evitare che competa con altre erbe.

Il finocchio non richiede molta acqua e gode di molto sole. Dividi e ripianta questa pianta perenne ogni due o tre anni per la massima produzione e consuma il finocchio entro quattro giorni dalla raccolta per evitare che perda il suo sapore.

Le verdure gourmet dovrebbero essere incluse quando si progetta un giardino culinario italiano. Tra questi potresti decidere di piantare rucola, radicchio, lattuga romana e persino un po 'di cicoria per aggiungere zing a ciò che altrimenti potrebbe essere un'insalata di contorno poco ispirata.

Aggiungi dei fiori commestibili come il nasturzio, la viola del pensiero, la borragine, la lavanda e l'erba cipollina, che non sono solo aromatici ma stimolano l'occhio e le papille gustative.

Crea un orto all'italiana con poche semplici erbe aromatiche e l'aggiunta di poche altre verdure. Presto avrai tutta la famiglia a dire "Buon Appetito!"

Immagine di steevithak

Lascia un commento