Creazione di librerie di semi: come funziona una libreria di semi

Cos'è una libreria per il prestito di semi? In termini semplici, una libreria di semi è proprio come suona: presta semi ai giardinieri. Come funziona esattamente una biblioteca per il prestito di semi? Una libreria di semi funziona in modo molto simile a una libreria tradizionale, ma non del tutto. Continua a leggere per informazioni più specifiche sulla libreria dei semi, inclusi suggerimenti su come avviare una libreria dei semi nella tua comunità.

Informazioni sulla libreria dei semi

I vantaggi di una biblioteca per il prestito di semi sono molti: è un modo per divertirsi, costruire una comunità con gli altri giardinieri e sostenere le persone che sono nuove nel mondo del giardinaggio. Conserva anche semi rari, a impollinazione aperta o cimelio di famiglia e incoraggia i giardinieri a conservare semi di qualità adatti alla tua area di coltivazione locale.

Allora come funziona una libreria di semi? Una libreria di semi richiede tempo e sforzi per essere assemblata, ma il modo in cui funziona è molto semplice: i giardinieri "prendono in prestito" i semi dalla biblioteca al momento della semina. Alla fine della stagione di crescita, salvano i semi dalle piante e restituiscono una parte dei semi alla biblioteca.

Se hai i fondi, puoi offrire gratuitamente la tua biblioteca per il prestito di semi. In caso contrario, potrebbe essere necessario richiedere una piccola quota di iscrizione per coprire le spese.

Come avviare una libreria di semi

Se sei interessato a crearne uno tuo, ci sono alcune cose da considerare prima di creare librerie seed.

  • Presenta la tua idea a un gruppo locale, come un garden club o maestri giardinieri. C'è molto lavoro da fare, quindi avrai bisogno di un gruppo di persone interessate.
  • Predisponi uno spazio conveniente, come un edificio comunitario. Spesso, le biblioteche reali sono disposte a dedicare uno spazio per una biblioteca di semi. (Non occupano molto spazio.)
  • Raccogli i tuoi materiali. Avrai bisogno di un robusto armadietto in legno con cassetti divisibili, etichette, buste robuste per i semi, timbri e timbri. Negozi di ferramenta locali, garden center o altre attività potrebbero essere disposti a donare materiali.
  • Avrai anche bisogno di un computer desktop con un database di semi (o un altro sistema per tenerne traccia). I database gratuiti e open source sono disponibili online.
  • Chiedi ai giardinieri locali le donazioni di semi. Non preoccuparti di avere una grande varietà di semi all'inizio. Iniziare in piccolo è una buona idea. La fine dell'estate e l'autunno (periodo di risparmio dei semi) è il momento migliore per richiedere i semi.
  • Decidi le categorie per i tuoi semi. Molte biblioteche usano le classificazioni "super facile", "facile" e "difficile" per descrivere il livello di difficoltà coinvolto nel piantare, coltivare e salvare i semi. Dovrai anche dividere i semi in base al tipo di pianta (cioè fiori, verdure, erbe, ecc. O piante perenni, annuali o biennali). Includi le classificazioni per piante cimelio e fiori selvatici nativi. Ci sono molte possibilità, quindi concepisci il sistema di classificazione che funziona meglio per te e per i tuoi mutuatari.
  • Stabilisci le tue regole di base. Ad esempio, vuoi che tutti i semi vengano coltivati ​​biologicamente? I pesticidi vanno bene?
  • Raduna un gruppo di volontari. Per cominciare, avrai bisogno di persone che gestiscano la biblioteca, smistino e impacchettino i semi e creino pubblicità. Puoi promuovere la tua biblioteca invitando giardinieri professionisti o esperti a fornire presentazioni informative o seminari.
  • Spargi la voce sulla tua biblioteca con poster, volantini e opuscoli. Assicurati di fornire informazioni sul salvataggio dei semi!
Immagine di Karen e Brad Emerson

Lascia un commento