Quando dovrei potare il luppolo – suggerimenti per tagliare le viti del luppolo

Se sei un birraio casalingo, non c'è niente di più soddisfacente che coltivare il tuo luppolo. Le piante di luppolo producono il cono del fiore che (insieme a grano, acqua e lievito) è uno dei quattro ingredienti essenziali nella birra. Ma i luppoli sono viti lunghe e in rapida crescita che richiedono una potatura strategica per ottenere il massimo da esse. Continua a leggere per saperne di più su come potare una pianta di luppolo.

Quando dovrei potare il luppolo?

La potatura delle piante di luppolo inizia subito dopo che la pianta emerge dal terreno. Il luppolo cresce dai rizomi che producono un grappolo di viti nel corso della stagione di crescita. In primavera, dovresti avere più viti che escono dallo stesso punto. Una volta che sono tra 1 e 2 piedi (30 e 61 cm.) Di lunghezza, scegli 3 o 4 delle viti più sane da mantenere. Taglia tutto il resto a terra.

Allena quelli che hai tenuto a salire su corde sospese o fili che portano a un traliccio sopraelevato.

Taglio delle viti di luppolo

La potatura delle piante di luppolo è un processo che deve essere mantenuto per tutta l'estate se vuoi che le tue viti siano sane. Il luppolo cresce rapidamente e si aggroviglia facilmente, e la potatura delle piante di luppolo incoraggia strategicamente la circolazione dell'aria e scoraggia seriamente malattie, insetti e muffe.

In piena estate, una volta che le viti sono saldamente attaccate al traliccio sopra, rimuovi con cura il fogliame dal fondo di 2 o 3 piedi (6 o 9 m). Il taglio delle viti di luppolo in questo modo consentirà all'aria di passare più facilmente e proteggerà le viti da tutti i problemi associati all'umidità.

Per prevenire ulteriormente il groviglio e l'umidità, continua a potare le piante di luppolo fino a terra ogni volta che inviano nuovi germogli dal terreno. Alla fine della stagione di crescita, taglia l'intera pianta a una lunghezza di 2 o 3 piedi (6 o 9 m) per prepararti per il prossimo anno.

Immagine di DevidDO

Lascia un commento